Utente cancellato
Buon giorno,la contatto in seguito alla numerosa presenza di nei sul mio corpo.
Negli ultimi periodi ne sono venuti fuori molteplici,soprattutto in faccia e questo mi fa star male.Volevo sapere se c'è la possibilità di esportarli o se c'e' qualcosa per prevenirli.Quali sono le cause e i fattori di rischio?Nell'a ttesa di una risposta,ringrazio e saluto.

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
0% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Signora,
la presenza di nevi sul corpo è fatto alquanto comune nella razza umana ed è verosimile espressione di un difetto di migrazione dei melanociti verso l'epidermide durante l'embriogenesi. Negli anni i nevi tendono a pigmentarsi e quindi a rendersi manifesti: non può in alcun modo prevenire questo fenomeno che è scritto già nei primi mesi di sviluppo embrionale. Le recenti statistiche hanno oramai chiarito che i nevi non sono pericolosi. Assolutamente. Si tratta di imperfezioni benigne che hanno per lo più una valenza di tipo estetico. E d'altra parte considerando quanti siamo al mondo, considerando che quasi tutti gli esseri umani hanno dei nevi, la razza umana non sarebbe sopravvissuta se si fosse trattato di un pericolo.... Il pericolo è il melanoma, tumore maligno derivante dai melanociti, le cellule che producono melanina. I nevi sono fatti di melanociti e quindi possono accogliere il melanoma al loro interno, ma non perchè sono nei. La maggior parte dei melanomi insorge infatti su cute sana, che contiene molti più melanociti di quanti siano nei nevi, e principalmente bisogna considerare le lesioni di nuova insorgenza. Il fatto di avere molti nevi, almeno 50, rappresenta un indicatore generico di rischio di melanoma: vuol dire che sei più predisposto al melanoma ma questo, anche in chi ha 100 nei, è più facile compaia sulla cute sana (80% dei casi circa). Inoltre il fatto di avere molti nei "confonde" la diagnosi di un potenziale melanoma di nuova insorgenza e quindi potrebbe creare difficoltà alla autodiagnosi.
Le consiglio:
- di togliere tranquillamente i nevi che vuole ma di farlo solo ed esclusivamente con il dermatologo o dopo che il dermatologo ha dato il benestare
- di fare comunque controlli annuali se ha più di 50 nevi, anche se li toglie tutti e 50

Nella speranza di averla aiutata a comprendere il fenomeno le invio i miei più cordiali saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#2] dopo  
204239

dal 2011
grazie mille per la tempestiva risposta!

[#3] dopo  
204239

dal 2011
Le chiedo inoltre,se togliendoli,rimarranno delle cicatrici?
e per i capillari si può fare qualcosa?grazie mille!

[#4] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
0% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Certamente lasceranno dei segni. Si deve stabilire fino a che punto questi ultimi possano essere più accettabili della partenza ma questo, ovviamente, va discusso con il professionista in base alla sue aspettative.
Per quanto riguarda i capillari sia più specifica (del viso, delle gambe...)
Cordiali saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#5] dopo  
204239

dal 2011
Grazie mille!I capillari intendo quelli delle gambe!

[#6] dopo  
204239

dal 2011
Ci sarebbe qualche pomata per prevenire o far sparire i capillari?grazie

[#7] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
0% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Pomata direi di no. Potranno essere utili le sclerosanti e/o il laser.
Ne parli con lo specialista.
Cordiali saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#8] dopo  
204239

dal 2011
grazie mille.potrebbe spiegarmi meglio cosa sono le sclerosanti?

[#9] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
0% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
In poche parole si tratta di iniettare una piccola quantità di sostanza all'interno dei capillari con una siringa. Il liquido provoca la trombosi dei piccoli vasi e la successiva scomparsa degli stessi. A mio modo di vedere permane il trattamento di elezione sui vasi di maggior calibro mentre su quelli più piccoli - specialmente se di colore rosso - i laser sono da preferire ampiamente.
Cordiali saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#10] dopo  
204239

dal 2011
salve,eccomi qui di nuovo a scrivere....
le chiedevo se si puo' fare qualcosa per i capillari della faccia?c'e' un modo per eliminarli o prevenirli?da cosa dipendono?puo' essere la pillola anticoncezionale?grazie mille!

[#11] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
0% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentilissima,
certamente si possono trattare ma prima occorre una visita dermatologica per inquadrare il caso. Il vascolare del volto può essere affrontato con numerose apparecchiature (Laser KTP e/o dye o luce pulsata per i capillari più fini e rossi, Nd:Yag 1064 per quelli più grossolani e scuri). Normalmente i risultati sono molto buoni.
Cordiali saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#12] dopo  
204239

dal 2011
grazie mille!inoltre saprebbe indicarmi qualche bravo dermatologo su pr?grazie

[#13] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
0% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Non forniamo notizie di questo tipo per una giustissima regolamentazione interna.
Cordiali saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena