Consigli circa l'uso della lampada abbronzante

Gentili dottori,
ho 19 anni (ne faccio 20 a novembre) e quest'anno non ho avuto occasione di andare al mare; essendo io naturalmente bianchissimo, avrei desiderio di prendere un po' di colore sottoponendomi ad una lampada abbronzante. Ma essendo anche, oltreché bianchissimo, anche ipocondriaco all'ennesima potenza, sono rimasto terrorizzato da ciò che si dice intorno a queste lampade, da melanomi a tumori della pelle ecc ecc...
Premetto che non ho alcun problema dal punto di vista cutaneo e che non ho MAI fatto una lampada in vita mia.
Le domande sono le seguenti:
- se mi sottoponessi ad un paio di sedute leggere, posso stare tranquillo considerando anche che semmai poi me ne facessi un'altra se ne riparlerebbe fra diversi mesi?
- ogni quanto potrei farmene una (ripeto, leggera, voglio prendere solo un po' di colore)?

Grazie anticipatamente per le risposte.
[#1]
Dr. Giampiero Griselli Dermatologo, Medico estetico 8,5k 304 152
Gent.le pz
il punto fermo è che la "tintarella" ha un valore oggi prettamente sociale, ma che deve essere comunque vista come una reazione di difesa dell'organismo contro l'azione (che può essere nociva oltre un certo limite) dei raggi UV, radiazioni dotate di una energia che impatta sulla cute, provocando fenomeni vari.
L'evocazione di una difesa sembrerebbe teoricamente non ricercabile, comunque a seconda dei fototipi si ha una MED , dose minima eritematogena , espressa in joule per cm quadrato che sarebbe meglio non superare.
Per consigliarla dunque dovrei sapere:
-Il suo esatto fototipo
-Che tipo di lampada usa e la sua emissione
-Che tempi di esposizione adotta e che distanza dalla fonte tiene.
-Se usa protezioni o al contrario utilizza sostanze acceleranti il processo di melaninogenesi.
E'difficile.
Quindi , del tutto empiricamente le posso dire che se ha una popolazione "mediterranea" di melanociti, ed è dotato di normali enzimi riparatori del DNA, può fARE come ha detto lei.
Il nostro organismo è attrezato per autoripararsi(fino ad un certo punto...)
Cordialità

Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Brescia,Porto Tolle(RO)

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
non so ancora che tipo di lampado userei e la distanza da questa, però ho eseguito un test a cui ho risposto attentamente su due siti diversi i quali hanno entrambi dato come risultato Fototipo 3, può essere attendibile o dovrei fare una visita dermatologica?
[#3]
dopo
Utente
Utente
Aggiungo, se può essere utile, che le domande erano: tipo di carnagione (molto chiara) colore dei capelli e degli occhi (capelli neri ed occhi marrone chiaro), se ho lentiggini (non ne ho), se mi abbronzo normalmente (e la risposta è stata sì, mi abbronzo abbastanza regolarmente infatti).
[#4]
Dr. Giampiero Griselli Dermatologo, Medico estetico 8,5k 304 152
Direi che orientativamente può essere attendibile.
Cordialità
[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Chiudo dicendo che prenderò un po' di sole ora che vado in montagna e solo dopo che avrò fatto a settembre una visita dalla mia dermatologa deciderò allora se fare una lampada o no.
Grazie ancora.
Cordiali saluti.
[#7]
Dr. Giampiero Griselli Dermatologo, Medico estetico 8,5k 304 152
Mi sembra una ottima idea!
Cordialità

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa