Utente 523XXX
Buongiorno dottori,
soffro da anni di una forma di balanite cronica della quale non riesco a liberarmi. Non cerco una diagnosi in questo forum ma piuttosto una linea di condotta da seguire. La mia lesione appare come una macchia rossastra e lucida sul glande grande quanto una moneta. Si spella, risulta sempre umidiccia, maleodorante e forma smegma rapidamente ma non è affatto dolorosa. In due anni e mezzo sono stato visitato da vari specialisti: ho iniziato con dei trattamenti antibiotici (tampone, antibiogramma, antibiotico) per circa 6 mesi ma senza riuscire a risolvere. Poi è stato trattato come eczema con altri farmaci tra cui travocort ma che non hanno avuto effetto. Circa un anno fa mi è stata praticata una biopsia per sospetta diagnosi di eritroplasia dato che questa ha sintomi simili (assenza di bruciore, lucidità). L'esame istologico ha dato esito negativo ma tuttavia da esso niente di utile è stato dedotto e mi è stata semplicemente diagnosticata come balanite aspecifica. A distanza di un anno mi sento psicologicamente sempre peggio e la lesione sembra aumentare in dimensioni. In 3 anni sono stato visitato da 3 dermatologi ed un urologo, e quello che mi ha in cura ora dice che non resta da fare che una nuova biopsia. Credo di aver fatto tutti i passi necessari, ma non ho una diagnosi in mano. Cosa mi consigliate? Esiste in Italia una centro di eccellenza nella diagnosi di balaniti così difficili? Vi ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile utente
Penso che all'Istituto dermatologico dell'Immacolata(IDI) a Roma possa trovare senz'altro un aiuto.per quanto mi riguarda volevo sapere se dai tamponi effettuati era risultato positivo e che tipo di microrganismo era stato isolato.Vorrei saper anche se fa uso di qualche farmaco per escluderle anche un eritema fisso da farmaci.Se deciderà per un'ulteriore consulto, lontano dalla sede che l'ha seguita sino ad ora, richieda anche il vetrino dell'esame istopatologico, fatto precedentemente, in modo che possa essere visualizzato di nuovo.le ho proposto l'IDI perchè più vicino alla sua residenza,ma per quanto mi riguarda anche a Bologna S.Orsola Clinica Dermatologica (D.ssa D'Antuono centro MTS) potrebbe trovare un valido aiuto.
Per il momento la saluto e le faccio tanti auguri
Dr.Alessandro Benini
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#2] dopo  
Utente 523XXX

Buongiorno,
il primo batterio è stato il corine seminale, debellato il quale sono risultati positivi batteri di tipo saprofita (spero si scriva cosi) che se aggrediti con antibiotico lasciavano spazio ad altri saprofiti e cosi via. Non faccio uso di farmaci da più di sei mesi e gli ultimi sono stati travocort e advantan.

La ringrazio per l'interessamento.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

in Italia sono diffusi a tutto l'ambito territoriale Centri di eccellenza e specialisti eccellenti in tema di Scienza Dermatologica.

anche nella sua zona (anche a Sassari o dai Bravi Colleghi dell'universita di cagliari) potrà trovare delle valide risposte a quella che sembrerebbe in prima istanza - ed in via non vincolante - una situazione infiammatoria che deve essere ben inquadrata (Balanite plasmacellulare di Zoon ? forse più probabile vista la sua giovane età rispetto alla Eritroplasia di Queyrat, ma nulla è impossibile, ivi comprese situazioni più particolari come pemfigoidi cicatriziali et cetera) e sicuramente curata.

Le diagnosi poste dal sottoscritto quindi pur non detenendo alcun minimo fine diagnostico debbono ineluttabilmente indurla a comprendere come la dermatologia sia scienza vasta, ma il dermatologo (ogni dermatologo) è sicuramente in grado di inquadrarla.

carissimi saluti
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo, ROMA

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Peccato che nella sua zona abbia già contattato 3 dermatologi diversi ed 1 urologo e sia un po' sfiduciato!
Saluti e buone feste
Dr.Alessandro Benini
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Per ciò che mi concerne, mi trovo raramente d'accordo (salvo con problemi di altra natura che interessano sedi diagnostico terapeutiche non presenti in altre zone) con i viaggi della speranza, nè con l'elenco (che è sempre limitatissimo, e da dermatologo romano, mi sembra nel caso specifico, quantomeno un pò limitante il solo indirizzo romano citato, pur nella sua bontà, viste le grandi eccellenze pubbliche che esistono nella Capitale..!) delle sedi opportune alle quali rivolgersi: sò per conoscenza diretta, che in Sardegna da Sassari a Cagliari, esistono centri di eccellenza dermatologica pubblica ospedaliera e universitaria e professionisti dermatologi di massimo rispetto: sarà a mio avviso - ma questa è solo una personale opinione - rivolgersi nuovamente (e con rinnovata fiducia) ad una di queste sedi, per chiarire con più attenzione il problema che non credo irrisolvibile anche in Sardegna.

per tutto il resto d'Italia c'è sempre tempo da Cuneo a Siracusa..
Carissimi saluti ed un grande augurio al nostro utente di pronta guarigio ed al Collega Benini di Buone Feste.

DOtt. LAINO, Roma

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#6] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Caro Laino se richiestomi posso in piena libertà fare nomi di strutture senza per questo sminuirne delle altre,poichè alla fine è comunque il paziente che decide, e nessun altro, anche se vuole andarsi a far visitare in altre strutture presenti sul nostro territorio(anche da Cuneo a Siracusa) è liberissimo di farlo( e non tiriamo in ballo i viaggi della speranza!)e non è nostro compito impedirglielo
Rinnovo i migliori auguri al nostro libero utente ed al Collega Laino
Cordiali Saluti
Dr.Alessandro Benini
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Grazie per gli Auguri Caro Benini,

permettimi però di dirti, che agevolare un utente nel suo territorio, parlando sempre in piena franchezza dal nostro punto di vista ed in virtù del caso specifico (che nel mio piccolo ritengo non di impossibile risoluzione in sardegna), senza illusioni sui "viaggi della speranza", è buona regola per gli operatori di questo servizio medico : ciò non significa limitare od addirittura impedire (impedire??!!) qualcosa a qualcuno;

Per il resto non posso che compiacermi che tu abbia citato un indirizzo della mia città e so bene che non volevi sminuire nessuno (difatti non ho pensato un momento a questa cosa) ma sai bene quante altre eccellenze siano a Roma (da Dermatologo romano posso affermarlo con sicurezza poichè ho lavorato in buona parte di queste ed al fine di rendere il più possibile edotto il nostro utente e chi legge) ed in tutto il resto d'Italia..
..Sardegna compresa, però, territorio da valutare non da sminuire, anche nella eccellenza dermatologica..

viva la libertà, e viva la sardegna ;) più liberali di così.. :)

Sinceri saluti!!

Dott. Laino, ROMA


Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#8] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Infatti nessuno vuole svalutare una regione o altri centri presenti nella Capitale.
Si dà solo ascolto alla voce del paziente utente ed alle sue legittime richieste
Cari Saluti
Dr.Alessandro Benini
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#9] dopo  
Utente 523XXX

Vi ringrazio per le vs. risposte. Mi chiedevo se il termine *aspecifico* che è stato assegnato al mio caso indica comunque una diagnosi oppure devo considerarlo una *assenza* di diagnosi. E poi, dato che il problema è di ordine psicologico (non ho dolore ne nessun'altro disturbo) e dato che l'esame istologico di un anno fa è stato negativo devo comunque considerarmi affetto da una qualche patologia e cercare di curarla oppure semplicemente devo convivere con questo stato di cose?

[#10] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Utente il termine aspecifico indica che non si è giunti a trovare una causa e quindi ad inquadrarla tra quelle conosciute.
Vengono riportati casi di balaniti, faccio un esempio,da candida che pur trattato l'agente causale e debellato, permangono per diversi anni.
Altre ancora in cui giocano un ruolo importante fattori irritativi e traumatici come ad esempio l'uso di topici e saponi irritanti.Tutto ciò per farle capire che il quadro talvolta può essere complesso e perdurare per diverso tempo ma non che non si possa poi anche autorisolvere.
Comunque si ridetermini sempre con un dermatologo venereologo che perlomeno la possa seguire lungo questo suo cammino.
Cordiali saluti
Dr.Alessandro Benini
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#11] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Il termine "aspecifico" come anticipato dal Dott. Benini, non trova d'accordo chi si occupa di queste problematiche:

La balanite come la Balanopostite, metaforicamente parlando, sono i titoli di due grandi libri: all'interno dei quali ogni capitolo (a volte compretamente dissimile l'uno dall'altro) rappresentano la specificità della patologia;

Si riconoscono quindi balaniti e balanopostiti, infettive, infiammatorie-immunologiche, dermatosiche, autoimmunitarie, allergiche e così via, ognuna di esse è altresì suddivisibile in molte altre.

Ergo, a mio avviso è quanto mai opportuna la sede venereologica per chiarire il suo problema, se necessario e se le condizioni lo predispongono, anche con esami strumentali specifici.

cari saluti
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo e Venereologo, Roma
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it