Utente 247XXX
Da circa un anno ho un nodulo di circa 1 cm al polpaccio sinistro. Il dermatologo che mi ha visitato, anche con esame dermatoscopico, ha diagnosticato un dermatofibroma. La lesione non mi ha dato problemi fino a qualche giorno fa, quando l'area ha cominciato ad arrossarsi ed è diventata dolente dapprima solo toccandola ma adesso anche spontaneamente, tanto che nel camminare il dolore si accentua. Cosa consigliate? Meglio farlo asportare subito o attendere che l'infiammazione si risolva? E quali farmaci possono essere utili in tal senso?
Grazie della risposta

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

il Dermatofibroma è dermatologicamente un "istiocitoma non X", ovvero una neoformazione di natura assolutamente benigna.

Il Dermatofibroma però non reca solitamente la sintomatologia che descrive;

la sua tempistica di insorgenza (1 anno), la possibilità di diagnosi differenziali con altre neoformazioni mesenchimali e melanocitiche od ancora epidermiche, rende ragione di un controllo subitaneo nella sede dermatologica:

sarà il dermatologo a chiarire la situazione e scegliere la terapia adatta.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it