Utente 405XXX
Buongiorno,
vi scrivo per un consiglio; ho cominciato 12 anni fa una cura a base di minoxidil 4% per contrastare la caduta dei capelli; negli ultimi anni ho notato che i capelli si sono diradati tantissimo, soprattutto nella parte anteriore. La lozione contiene anche:17 alfa estradiolo + biotina + melatonina + ginkgo biloba + tocoferolo acetato + glicole propilenico + medrossiprogesterone acetato + ubidecarenone + alcool etilico. La applico la sera prima di andare a letto nella quantità di 1,5 ml.

Il mio problema è il capello grasso, la cute e la fronte grassa; a tal proposito il mio parrucchiere mi ha consigliato dei prodotti per curare l'eccessivo grasso e stimolare la ricrescita dei capelli:
- uno shampoo seboregolatore di origine naturale molto ricco di biotina che mi andrebbe a curare il grasso che mi costringe a lavare i capelli tutti i giorni (è vero che i lavaggi frequenti indeboliscono i capelli?) ed è anche causa della caduta;
- una lozione a base di biotina (vitamina H), pantenolo (B5) e niacinamide (PP);
- un integratore a base di biotina (5 mg al giorno).

Vorrei gentilmente un vostro parere e capire se dopo tanti anni è un problema lasciare il minoxidil.

Vi ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le Pz
Difficile da dire senza visita.
Certamente ,vedendo la terapia si puo'desume re che ci fosse sempre stata una forma di dermatite seborroica ,che è un cofattore di caduta.
Il minoxidil resta un caposaldo in una gran parte di lozioni anticaduta medicali ,con un provato effetto di aumento energetico del ciclo pilare,e in ogni caso va smesso con gradualità.
Per ultimo le confermo che l'uso quotidiano di detergenti adatti e idonei non è causa di indebolimento alcuno. Naturalmente bisogna prediligere i cosiddetti shampi di frequenza per un a azione per affinità e non per contrasto.
Cordialità Dott.G.Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Utente 405XXX

Grazie per avermi risposto, in pratica anziché abbandonare completamente il minoxidil, sarebbe più giusto utilizzarlo a giorni alterni con l'altra lozione a base di biotina (vitamina H), pantenolo (B5) e niacinamide (PP)?
Oppure in questo modo rischio di non avere risultati da entrambi i prodotti?
Come dovrei comportarmi?
Ringrazio nuovamente.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Naturalmente il parrucchiere non é idoneo a diagnosticare e trattare patologie del cuoio capelluto, prettamente appannaggio del medico,dovendosi limitare all'aspetto cosmetologico. Consiglierei quindi un approccio più medicalizzato rivolgendosi al dermatologo esperto di tricologia. Tenga presente inoltre che anche l'uso di vitaminici ed integratori non è scevro da pericoli e va ben valutato in linea generale.
Per quando riguardal'uso di minoxidil ,per motivi di farmaco cinetica è più indicato un uso quotidiano ,salvo diversa indicazione medica motivata.
Certamente nella lozione galenica potranno essere inserite altre sostanze ,tra cui le menzionate se ritenute idonee, che in questo caso agiranno da sostanze sinergiche .
Cordialità Dott.G.Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)