Utente 420XXX
10 anni fa, per curare alcune macchie, mi fu prescritto un prodotto schiarente a base di arbutina e acido cogico, neo Kojic, da stendere su tutto il viso.
Non mi era stato indicato per quanto tempo avrei dovuto utilizzarlo ed io, nonostante le macchie fossero sparite quasi subito, scambiandolo per una normale base trucco, ne ho protratto l’uso, continuativamente, per 3 anni.
Da allora il mio viso non si colora più, rimane sempre pallido, bianco, non si arrossa nemmeno. Solo le lampade solari mi abbronzano.
Vorrei sapere se l’uso così protratto dell’arbutina, su una pelle chiara come la mia, puó aver distrutto irreversibilmente i melanociti, creando un danno permanente.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Stefano Maria Serini

20% attività
4% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2016
Gentilissimo Signora, l'arbutina e l'acido cogico non distruggono i melanociti. La difficoltà ad abbronzarsi dipende dal suo fototipo e può divenire più evidente con gli anni che passano. Il fatto che con delle lampade artificiali lei si abbronzi é la prova che i suoi melanociti stanno benissimo. Le sconsiglio in ogni caso di sottoporsi a lampade artificiali per scopo estetico, poiché possono causare un aumento del rischio di melanoma e non-melanoma skin cancer sopratutto quando si ha un fototipo chiaro. Cordiali saluti. Stefano Maria Serini - Dermatologo Milano
Dott. Stefano Maria Serini
studiomedicoserini.it - dermatologo Milano
3332968417
studiomedicoserini@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 420XXX

Ho letto che l’arbutina ha effetti citotossici sui melanociti e non so cosa questo significhi..soprattutto quando la si usa ininterrottamente per 3 anni. Grazie