Utente 886XXX
L'estate scorsa,dopo l'esposizione al sole delle vacanze,mi sono ritrovata con la pelle del viso tutta macchiata,chiazze bianche come se in quelle zone avessi perso la pelle dopo una scottatura.Il dermatologo che ho interpellato mi ha detto che può dipendere dalla pillola anticoncezionale che assumo da diversi anni (Miranova) e mi ha dato da utilizzare una crema schiarente (Acromil) da cui ho ottenuto scarsi risultati.
Ora che arriva di nuovo la bella stagione vorrei sapere come comportarmi.
- Cambiare tipo di pillola potrebbe servire?
- O bisogna sospenderla (preferirei evitarlo) e nel caso quanto tempo prima?
- Devo utilizzare una protezione solare molto alta? Da dire che ho sempre usato protezione solare 12.
- L'alimentazione può aiutarmi in qualche maniera?
- Oppure, come dice mia madre, devo rassegnarmi al'idea che sto invecchiando (ho 45 anni) e accettare di ritrovarmi a fine estate con il viso macchiato?
- Sapreste infine spiegarmi perchè da ragazza, essendo di carnagione scura, diventavo nerissima senza mai fare uso di protezione e senza scottarmi, mentre ora se non uso le creme mi brucio e comunque non riesco più ad abbronzarmi come vorrei?
Grazie anticipatamente per l'aiuto che potrete darmi.

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
di solito l'interazione del sole con gli estroprogestinici (tutti) può provocare forme di iperpigmentazione , a tipo melasma.
Mi sembra di cogliere che nel suo caso vi siano più chiazze ipopigmentate, che spiccno al confronto con la cute normalmente pigmentata.
Potrebbe essere forme di ipomelanosi dovute a vari fattori, magari pure banali, a tipo pitiriasi alba, ma meritevoli di attenzione (la D.D. è molto ampia--vitiligine,da ag.chimici, endocrine,etc).
Giusto comunque utilizzare alti o totali fattori protettivi solari.
Per la sua ultima domanda direi che verosimilmente la radiazione solare non riesce più a sviluppare alte concentrazioni di melanina per una forma di "esaurimento dei melanociti", spesso legato a fatti di eutrofismo cutaneo.
La cosa migliore è idratare bene con una buona crema idratante-nutriente.
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)