Utente 107XXX
Prima di tutto, grazie per l'attenzione.
Premetto che prima di scrivere ho fatto un'accurata ricerca, dalla quale mi pare di aver capito che non è fimosi, in quanto non ho mai avuto problemi di scopertura del glande ne dolori.
Tutto è iniziato qualche mese fa, con forte prurito al pene, sotto la pelle che ricopre il glande, e la formazione di quella sostanza bianca nella corona (per intenderci dove la pelle e il glande si uniscono), soprattutto in corrispondenza della zona del filetto, più difficile da scoprire.
Non mi era mai successo, ho deciso di aspettare e infatti è scomparso tutto con lavaggi con acqua corrente. Ma poi è riapparso il tutto nuovamente con un fastidio un pò più forte, un arrossamento e leggero gonfiore nella zona della corona e sempre quella sostanza bianca, che anche se lavata si riforma in breve tempo.
Leggento le descrizioni di Lichen però non riesco a capire se sia il mio caso, in quanto si parla anche di taglietti rossi i quali non mi sembra di avere.
Cosa potrebbe essere? Devo effettuare un controllo dermatologico o cosa?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo

28% attività
0% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Una visita specialistica presso il dermatologo a Lei più vicino permetterà di giungere ad una diagnosi concreta (es. balanopostite da candida, dermatite seborroica genitale, etc) e in base a questa, di programmare una terapia con farmaci mirati. A distanza purtroppo non è possibile stabilire se la sostanza biancastra da Lei descritta rappresenta una situazione fisiologica (es. smegma) o patologica (es. infezione da candida). Consulti il dermatologo venereologo a Lei più vicino per togliersi ogni dubbio. Cordiali saluti e in bocca al lupo!!!
Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Sito web: www.ildermatologorisponde.it