Utente 274XXX
Salve,
in seguito ad una visita di controllo eseguita in ragione di un'epatopatia cronica degenerata in cirrosi epatica ho eseguito delle analisi del sangue dalle quali è risultata un'alcolemia elevata (1,08 g/l) (purtroppo non avevo mai eseguito prima questo tipo di analisi, quindi non ho riferimenti passati), unitamente ad altre alterazioni che mi è stato detto poter contribuire al quadro di un soggetto alcolista (GOT 62 U/l; GPT 58 U/l; Fosfatasi Alcalina 100 U/l; GGT 268 U/l; WBC 9,19 10.000/uL). In realtà non ho consumato alcolici nelle 24h precedenti all'esame, nè è mia abitudine consumarne. Volevo quindi chiedere un Vostro consulto in merito alle possibili cause di tale valore di alcolemia, in particolare se questo può essere indicativo di patologie occulte o alterazioni del metabolismo o genetiche.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
L'alcolemia rappresenta il quantitativo di alcool etilico nel sangue,

se lei riferisce di non fare uso di alcolici non dovrà far altro che ripetere il test.


Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it