Utente 891XXX
Salve
Forse la mia domanda è un po' insolita e forse non è proprio la sede adatta per porla, ma è una curiosità che ho da un bel po' di tempo.. Ci può essere una connessione con il miglioramento improvviso dell'umore (sensazione di lieve euforia mista a benessere generale) con il prelievo del sangue (o donazione)? Vi spiego. Sono donatrice del sangue dal 1998 e mi sono accorta che tutte le volte (in una % del 99,9%) il mio umore, subito dopo la donazione improvvisamente migliora e per tutta la giornata avverto una sensazione di euforia mista a benessere generale.. Ma non credo si tratti del piacere di essere utili..perché questo l'ho notato anche oggi, per esempio, che ho fatto un piccolo piccolissimo prelievo di sangue per un'analisi di routine..Ieri, ero di tutt'altro umore, per esempio. Premetto che sono anche in un periodo di elevato stress emotivo dovuto a tensioni sul lavoro e nella sfera sentimentale. Visto che mi pongo questo quesito da anni ormai, perché si verifica praticamente tutte le volte che subisco un prelievo di sangue, volevo provare ad avere una risposta "medica".. Anche se ovviamente non è così fondamentale avere sempre delle spiegazioni..
Ringrazio per l'attenzione e saluto cordialmente.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Signora, che io sappia , non c'è una relazione; posso soltanto ipotizzare che a livello cerebrale si possano liberare sostanze quali endorfine con un'azione benefica sullo stato dell'uumore, ma sono soltanto mie ipotesi
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 891XXX

Salve
Immaginavo! Era una semplice curosità legata più che altro alla frequenza con cui si presenta questa condizione.
Ringrazio per il riscontro.
Cordialmente