Utente cancellato
salve,
vorrei avere delle informazioni su questa patologia, preferirei una vostra risposta a una "spiegazione" trovata cosi su internet magari poco chiara o che non risponde precisamente a quello che cerco.
una persona a me molto vicina ne è affetta e necessita di un trapianto, in quanto le cure che riceve ora come trasfusioni di piastrine o flebo di cortisone non danno i risultati voluti.
è ricoverato ormai da una settimana, il ragazzo ha 22 anni ed è stato appunto ricoverato per l'esame del sangue che ha dato valori sballati nelle piastrine 10 su 150-400 e dell'emoglobina il cui valore era sceso a 6.
vorrei sapere se questa patologia è curabile, quali sono i rischi e cosa potrebbe succedere se non si trovasse un midollo compatibile con il suo.
ringrazio per la vostra disponibilità

[#1] dopo  
Dr. Gian Luca Michelis

24% attività
0% attualità
0% socialità
SAVONA (SV)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
le informazioni che ci ha comunicate sono purtroppo un po' scarse e non sarebbe serio avanzare prognosi di un caso di cui non si conoscono i dettagli. In particolare gli esiti della biopsia osteomidollare, la storia clinica e le terapie già poste in atto. In linea del tutto generale posso dirle che il trapianto è sicuramente, almeno al momento e vista l'età del paziente, la migliore e auspicabile terapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gian Luca Michelis

[#2] dopo  
213337

dal 2013
la ringrazio della risposta, ma quello che volevo sapere era a grandi linee se è una patologia curabile data l'eta del paziente (se può influire in qualche modo),
quali sono le complicanze della malattia e se non fosse possibile il trapianto in quanto magari potrebbe non trovarsi un donatore compatibile cosa comporterebbe.
i dettagli che ho fornito era per spiegare il motivo del suo ricovero e quali erano i valori sballati del suo esame.
non conoscendo la gravità della patologia volevo solo un paio di informazioni a riguardo utilizzando parole "terra terra" non termini medici che per quanto mi riguarda e ovviamente non essendo esperta in materia capirei ben poco come viene spiegato in alcuni siti.
quello che mi chiedo è quello che già ho citato prima, ma per essere chiara quello che vorrei sapere è:
- è una patologia curabile calcolando la giovane età del paziente?
- se non venisse trovato un midollo compatibile in un certo arco di tempo, il paziente potrebbe rischiare di non guarire definitivamente da questo problema?
- i medici hanno considerato di effettuare il trapianto del midollo in quanto le cure somministrate ora non danno alcun effetto o meglio non danno i risultati sperati questo sta a significare che la patologia è severa?
- quello che mi preme sapere maggiormente è se devo pensare al peggio o posso sperare in una guarigione anche se ci vorrà il tempo che serve o rischia in qualche modo di non riuscire a guarire? mi scuso per le troppe domande, ma avrei bisogno forse di un pò di conforto in quanto non sono parente stretta della persona in questione perciò non mi viene detto esattamente cosa succede, mi baso su quelle poche cose che riesco a farmi dire dai familiari ringrazio nuovamente