Utente 266XXX
Carissimi dottori, vorrei avere la vostra attenzione per qualche minuto, per esporvi la situazione di mia madre di 64 anni.
ANAMNESI di novembre 2011
La signora di 62 anni affetta da diabete mellito insulino dipendente e ipertensione e ipotiroidismo giunge alla nostra attenzione per dolore toracico, accentuato da tosse e febbre serale (37-37°). Dal pronto soccorso ECG nella norma, dagli esami si evidenzia panciotemia, LDH: 667 UIIL, glicemia: 544mg/dl, iponatriemia.
ESAME SANGUE PERIFERICO 24/11/11
Analisi immonofenotipica evidenzia una popolazione T linfoide pari al 24,7% ed una popolazione B linfoide pari al 4%. Le restanti popolazioni CD45+ sono rappresentate da granulociti (51,6%) monociti (5,6%) e cellule NK (1,5%). Popolazione CD34+ pari a 0,66%. Il quadro immonofenotipico evidenzia presenza di cellule immature, si consiglia valutazione midollare.
BIOPSIA OSTEOMIDOLLARE CRESTA POSTERIORE SX 20/12/11
Diffusa atrofia sierosa del midollo emopoietico con piccoli cluster di precursori eritrocitari. Glicoforina C+ di mielociti e con rari megacariociti maturi Fattore VIII+. Non si osservano blasti CD34+. Sono presenti aree di ipervascolarizzazione con un discreto numero di plasmacellule CD134+ accompagnate da aggregati nodulari di piccoli linfociti B CD20+ e da un discreto numero di linfociti T CD3+.
Dalla DIAGNOSI del 19/01/12 dopo il ricovero:
Panciotemia in paziente con alterazione gelatinosa del midollo osseo. Diabete mellito in trattamento insulinico. Ipotiroidismo. Ipertensione.
Esito: migliorata quindi dimessa.
RAPPORTO RADIOLOGICO: RM ADDOME SUPERIORE SENZA MDC
Milza di dimensione modicamente incrementata (diametro bipolare 17mm) con margini arrotondati senza evidenza di focali alterazioni dell’intensità di segnale intraparenchimale. Regolare il profilo splenico. Non evidenti linfoadenomegalie limitrofe.
REFERTO MICROSCOPICO 26/06/12
Rispetto all’esame precedente, pur persistendo atrofia sierosa nel midollo emopoietico, si osserva una maggiore presenza di precursori eritrocitari Glicoforina C+ di mielociti e con megacariociti maturi Fattore VIII+. Sono presenti aree di ipervascolarizzazioni con un discreto numero di plasmacellule e piccoli linfociti B CD20+ e da un discreto numero di linfociti T CD3+.
Il reticolo fibrillare argirofilo è in alcuni punti infittito. Minimi depositi di ferro.
Ci hanno detto che è affetta molto probabilmente da mielofibrosi, il dubbio è sorto che ha avuto una risposta con l'assunzione di cortisone che ha poi dovuto smettere per altri motivi, e da circa 3 mesi sta assumendo Danatrol 200mg due volte al giorno. Volevo quindi chiedervi un vostro parere, vi segnalo i link delle ultime analisi fatte.
http://tinypic.com/r/s0zxn7/6 28/08/12
http://tinypic.com/r/140f7ux/6 20/08/12
http://tinypic.com/r/5pe6bs/6 04/08/12
Grazie mille per il vostro impegno.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Dai dati emerge un midollo che produce poco con uno stato anemico . E' stata fatta una visita ematologica ?
Un saluto

A. Baraldi