Utente 297XXX
Buongiorno dottori,
vi chiedo un consulto su degli esami del sangue di un anziano di 88 anni che soffre solo di BPCO.
Vi segnalo solo i dati anormali:
Eritrociti; 3.68
Ematocrito: 37.7
Emoglobina: 12.4
VMC: 102.4
Contenuto medio emoglobina: 33.5
Granulociti eosinofili: 8.0
Transaminasi ossalacetica GOT: 14
GPT: 12
Catena Kappa: 380

A fronte di questi esami, il medico curante non ritiene opportuna una visita ematologica. Consiglia di lasciare così com'è.
Vi devo dire che questi esami li ha fatti dopo aver assunto per 3 mesi FOLINA.
Le mie domande sono queste: devo dar retta al medico curante sapendo comunque che sono almeno 20 anni che questi valori sono così sballati e non si è mai arrivati ad una conclusione se non quella di chiamarla "anemia dell'anziamo"?
Il valore della catena K è preoccupante?

Grazie per ev. risposte

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Vista l'età e la patologia di base, è un emocromo accettabile, sempre che i valori risultino più o meno costanti nel tempo e non tendano a diminuire
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 297XXX

Grazie della risposta.
per quanto riguarda la catena Kappa?

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Da sole le catene kappa non bastano , vanno fatte anche le lambda ed il rapporto tra queste due. Per quale motivo sono state richieste ?
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 297XXX

Gentile dottore,
di seguito le riporto i valori:
catene Kappa: 380
catene Lambda: 203
Rapporto: 1.87

il motivo è che c'è una ombreggiatura sospetta al polmone dx in fase di accertamento

Grazie

[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il rapporto è nella norma; vediamo cosa diranno gli accertamenti . Ci faccia sapere
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 297XXX

Buongiorno dottore, di seguito referto Tac con e s/mdc:

L'esame documenta la presenza di area di consolidamento parenchimale localizzata nel territorio ventrale del lobo superiore dx, adesa alla pleura parietale delle dimensioni di 34X19 mm con caratteristiche non con sicurezza evolutive ma ancora compatibile con area di atelettasia post flogistica in relazione alla morfologia ed alla scarsa captazione contrastografica. A scopo prudenziale comunque in relazione all'assenza di precedenti analoghi utili per confronto è indispensabile ulteriore valutazione anche mediante esame PET per escludere altra natura. Il parenchima polmonare presenta segni diffusi di enfisema ai lobi superiori ed iniziali ispessimenti interstiziali submantellari e mantellari nei territori lobari inferiori da entrambi i lati con per iniziale involuzione fibrosa. Non ulteriori alterazioni focali parenchimali sospette in senso evolutivo bilateralmente. Non adenopatie mediastinico-ilari ed ai cavi ascellari. Non versamento pleuro-pericardico.

Al passaggio toraco-addominale non reperti di rilievo in senso oncologioco. Presenza alcune formazioni litiasitiche endocolecistiche. Non lesioni focali ossee evolutive a carico dei segmenti scheletrici inclusi in esame.

[#7] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Bisogna aspettare la PET ; ad oggi l'area in questione non è ben definita ; si tratta di una porzione polmonare non espansa ( atelettasica ) sembrerebbe in relazione a fatti infiammatori. Ci faccia sapere quando avrà la PET
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 297XXX

Gentile dottore,
nel frattempo l'anziano è stato ricoverato per trauma cranico dovuta a caduta accidentale da scale.
Nei 15 giorni di permanenza ospedaliera hanno rivalutato con un altra Tac i polmoni. L'esito è lo stesso; vorrebbero eseguire biopsia in anestesia locale in Day Hospital per essere certi che si tratti di infiammazione e non di patologia piu' severa.
Il medico curante purtroppo non è d'accordo e non mi rilascia impegnativa per visita oncologica e day hospital. Secondo lui è infiammazione calcificata (è anche un ecografista),
Come potrei fare per ovviare al medico curante?

Altro problema: la memoria è peggiorata bruscamente. Non ricorda ciò che ha fatto 3/4 ore prima e chi ha visto.
E' forse dovuto all'allettamento, che pare pericoloso per un anziano?
Ha avuto anche problemi di deambulazione. Sta facendo molta fativa a ricamminare.
Pensa che i problemi di memoria si possono risolvere?
Grazie

[#9] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Penso che ne debba parlare con i medici che vogliono andare in fondo a tutto ciò; saranno loro a consigliarle la strada migliore per fare tutti gli accertamenti ; d'altra parte è un suo diritto andare a fondo alla questione. Riguardo la memoria anche qui sarebbe necessaria una visita neurologica .
Un saluto

A. Baraldi