Utente 257XXX
Buonasera. Oggi ho ritirato le analisi cliniche preconcezionali (sono donna, ho 35 anni e non ho avuto gravidanze) e nei risultati ho riscontrato di avere il valore HbA2 pari a 3,20% con intervallo di riferimento "fino a 3,1" e dunque lievemente alto. L'esame emocromocitometrico é nella norma. Inoltre il test di coombs diretto monospecif IgG risulta "positivo**" mentre quello monospecif C3b/C3d é negativo. Il laboratorio di analisi ha aggiunto la seguente nota in calce al test di coombs
"TDC POSITIVO DI TIPO Ig G DI TIPO 0.5".
Cosa significa? Non soffro di patologie degne di nota oltre la tiroidite autoimmune di tipo Hashimoto, per la quale assumo quotidianamente Eutirox75.
In attesa di riscontro e ringraziando per la cortese attenzione saluto cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il test di Coombs diretto mette in evidenza l'eventuale presenza di anticorpi, o di frazioni del complemento, legati direttamente alla superficie dei globuli rossi. I suoi valori di HBA2 sono ai limiti e necessiterebbero di qualche ulteriore indagine di tipo genetico per valutare se presente microcitemia o no. Il Coombs potrebbe essere influenzato dall'assunzione di farmaci e sarebbe meglio ripeterlo tra qualche settimana; ne parli con il suo medico ma senza alcun allarme
Un saluto

A. Baraldi