Utente 160XXX
Gentili dottori,
Qualche giorno fa effettuato delle analisi del sangue e tra queste il medico mi ha prescritto anche l'emocromo per osservare i valori del ferro,in quanto qualche tempo fa avevo avuto una leggera carenza.
Ora ho potuto notare un leggero aumento dei linfociti e questa cosa mi ha preoccupato abbastanza.Il mio medico mancherà per qualche settimana e vorrei un vostro parere al riguardo.
Cosa può indicare questo valore alterato?desta preoccupazione?devo approfondire con qualche altro esame?
Vi copio qui di seguito la Formula Leucocitaria

Leucociti 59.9 x10 ^3 / uL

Neutrofili 59.9% in un range tra 40-80

*Linfociti 42.0% in un range tra 20-40

Monociti 4.2 % in un range tra 2.0-12.0

Eosinofoli 1.9 % in un range tra 1.0- 2.0

Basofoli 0.1% in un range tra 0.0 -2.0

[#1] dopo  
Dr. Francesco Diana

36% attività
12% attualità
16% socialità
POZZILLI (IS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Gentile utente,
i linfociti, sono una classe di leucociti che aumentano in varie condizioni: prevalentemente in infezioni virali.
Senza l'intento di fare una diagnosi, in assenza di obiettività clinica, le dico che questi valori potrebbero essere legati a qualsiasi tipo di infezione virale, anche una banale influenza.
Tra l'altro bisognerebbe considerare più che i valori percentuali, il loro valore assoluto.
In ogni caso, se non ci sono sintomi clinici, non si allarmi e aspetti il proprio medico curante.
Cordiali saluti.
Francesco Diana, M.D.
Neuroradiologo Interventista,
I.R.C.C.S. Neuromed - Istituto Neurologico Mediterraneo, Pozzilli (IS), Italia

[#2] dopo  
Utente 160XXX

Un altro valore dei linfociti che leggo dall'emocromo e anch'esso risulta elevato è 3.17x10 ^3 /uL . Quest'ultimo é preoccupante?
Si,attualmente sono un po raffreddata e ho un po di tosse anche perché ho una faringite cronica.
Grazie. Saluti.

[#3] dopo  
Utente 160XXX

Sempre in un range tra 1.00 e 3.00

[#4] dopo  
Dr. Francesco Diana

36% attività
12% attualità
16% socialità
POZZILLI (IS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Non dovrebbero. Sono valori lievemente aumentati.
Francesco Diana, M.D.
Neuroradiologo Interventista,
I.R.C.C.S. Neuromed - Istituto Neurologico Mediterraneo, Pozzilli (IS), Italia