Utente 276XXX
Buongiorno, mi chiamo Stefania e sono fermamente convinta del ruolo fondamentale dei programmi di prevenzione e della diagnosi precoce… mi permetto quindi di scrivere per avere un consiglio qualificato.
E vengo alla domanda che vorrei porle: quali sono le indagini ematochimiche a cui è bene sottoporsi con regolarità? E con quale frequenza in assenza di valori fuori range? E’ inoltre possibile rilevare la presenza di cellule tumorali con i cd marcatori? Se sì, mi può indicare quali sono?
Grazie mille!
Stefania

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Non si utilizzano i marcatori tumorali per la diagnosi precoce, ma per il monitoraggio di tumori accertati

Legga

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/75-marcatori-tumorali-tumor-markers.html

Saluti
Annoni Andrea, MD

[#2] dopo  
Utente 276XXX

...grazie!

[#3] dopo  
Dr. Andrea Annoni

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Di nulla
Annoni Andrea, MD