Utente 878XXX
Gent.li dottori,
scrivo per togliermi un dubbio che mi assilla da mesi.
lo scorso dicembre ho effettuato protidogramma con elettroforesi proteica.
nonostante avessi i valori di proteine totali e singole (tot e %), albumina e rapporto A/G nella norma, il referto indicava "sospetta componente monoclonale in zona gamma di lieve entità".
il tracciato elettroforetico nella zona gamma si presentava basso e con due leggerissime "ondine"(ma veramente basse, a base larga e non a punta).
Panico (ho 33 anni...).
Effettuo i seguenti esami:
emocromo con formula: tutto nella norma, solo lievissimo aumento di neutrofili (assoluto e %) e lieve diminuzione in percentuale di linfociti (il valore assoluto era invece nella norma).
Immunoelettroforesi, di cui trascrivo il risultato: "picco monoclonale assente. presenza di doppia banda igg prevalentemente a catena lambda".
Ancora panico.
Porto emocromo, elettroforesi e immunoelettroforesi da un ematologo di una struttura ospedaliera pubblica, il quale mi liquida dicendomi che non ho niente, senza darmi alcuna spiegazione in merito.
Anzi, mi dice che già dai valori del protidogramma e dall'esame visivo del tracciato elettroforetico non si evidenziava alcuna componente monoclonale.
Ecco tutto.
Ma io non vivo più tranquilla,ho bisogno di una spiegazione più esauriente: cosa vuol dire "presenza di doppia banda igg.." etc?
preciso che all'epoca delle analisi avevo un'infezione ad un dente devitalizzato, che mi aveva provocato un ingrossamento delle ghiandole del collo.
RingraziandoVi in anticipo per le Vostre cortesi risposte, vi saluto cordialmente

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Può trattarsi di lievi addensamneti, quindi non picco, che si possono verificare per situazioni diverse infettivo infiammatorie momentanee e comunque anche nel tracciato elettroforetico, in base a quanto deetto dall'ematologo non figuravano picchi. Questa è la cosa importante; ripeta, magari, tra qualche tempo l'esame
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 878XXX

Gen.le dott. Baraldi,
La ringrazio di cuore per la sua pronta e chiara risposta.
Avevo letto alcuni suoi consulti e speravo mi rispondesse lei..
Come da lei consigliato, tra qualche tempo ripeterò l'esame per togliermi definitivamente ogni dubbio.
Nel ringraziarla ancora, la saluto cordialmente