Utente 243XXX
Salve,
sono un ragazzo di 21 anni, alto circa 1.70 e dal peso di circa 57kg.

Pochi giorni fa ho sostenuto le analisi del sangue, e vorrei avere un vostro parere in proposito: ho infatti trovato alcuni valori sballati nei globuli bianchi: più in dettaglio:

NEU 1.55 (norma 2.00-6.90)
% NEU 38.3 (norma 50.0-75.0)
LYM 1.92 (esatto)
% LYM 47.3 (norma 20.0-45.0)
MONO .410 (esatto)
% MONO 10.1 (norma 2.00-10.0)

Tutti gli altri valori dei basofili ed eosinofili rientrano nella media: anche il WBC è esatto.

Per quanto riguarda i globuli rossi, tutti i parametri sono esatti, tranne l'RWD che registra un 15.4%, di contro una media di 11.6-14.8

Le piastrine risultano invece tutte corrette.

Ora, chiedo a voi: da che cosa può dipendere la discrepanza dei neutrociti? E' grave avere una percentuale così bassa rispetto alla media?
E la discrepanza dei Linfociti e Monociti, seppur espressa solo in % ? (i rispettivi valori assoluti sono corretti).

Vi ringrazio sentitamente ed anticipatamente per la risposta

[#1]  
10161

Cancellato nel 2009
Per quale motivo ha eseguito quegli esami?
Non solo ha importanza il numerto assoluto, ma anche la percentuale.
Considerati così, senza notizie anamnestiche più precise, possono indicare una infezione virale o da batteri che hanno la caratteristica di rimanere latenti nelle cellule.
L’infezione, genera una risposta, questa va interpretata.
Saluti
moschinialberto@medicitalia.it

alberto.moschini@fastwebnet.it




[#2] dopo  
Utente 243XXX

Ho fatto le analisi del sangue poichè vorrei iniziare un'attività sportiva a livello agonistico, ed era da diversi anni che non ne facevo.

In effetti, da quando le ho scritto, mi è venuto un bel mal di gola, condito da una lieve perdita di voce, e tosse grassa.

Potrebbe essere questo il motivo?

E un'altra cosa: sarebbe giusto, nel mio caso, parlare di neutropenia?

La ringrazio sentitamente per avermi risposto, e le auguro un buon proseguimento di fine settimana!

[#3]  
10161

Cancellato nel 2009
Le alterazioni presentate, avvengono con il tempo, pertanto è da presumere, in assenza di altre notizie anamnestiche e esami più approfonditi, è da presumere che abbia una infezione latente di un agente patogeno, ch ha questa capacità, rimanere latente nelle cellule ed attivarsi progressivamente e alternativamente. Quel mal di gola, può essere interepretato come una riattivazione, o una nuova infezione di virus parainfluenzali o influenzali, presenti attualmente.


Saluti

moschinialberto@medicitalia.it

alberto.moschini@fastwebnet.it

[#4]  
20563

Cancellato nel 2010
Caro utente, scusa il tu, per me non hai niente. Hai una linfo-monocitosi relativa, che dipende solo dal calo in valore assoluto dei neutrofili.

Facendo due conti, tu hai circa 4000 leucociti / uL, ossia un valore basso. I duemila linfociti e i 400 monociti sono normali, mentre i millecinquecento neutrofili sono pochi. I neutrofili hanno una certa fluttuazione nell'arco della giornata, e riflettono in parte il cortisolo e l' ACTH, che sono bassi al mattino e alti alla sera.

Ci e' capitato piu' volte di avere pazienti che al mattino avevano 3000-4000 globuli bianchi, si preoccupavano, e hanno rifatto il prelievo a mezzogiorno o al pomeriggio. A meta' giornata i loro globuli bianchi erano saliti a 5-6000, e ad essere aumentata era la quota dei neutrofili, soggetta a questi ritmi di tipo circadiano.

Se il prelievo l'hai fatto al mattino, secondo me la spiegazione e' questa, e non c'e' motivo di pensare a patologie occulte. Dopotutto i neutrofili sono come i soldatini, e se i soldatini sono pochi, indica che non c'e' nessuna guerra da combattere.

Un mal di gola stagionale non si nega a nessuno, e se e' sostenuto da virus, come inizialmente accade, non provoca
un apprezzabile movimento dei neutrofili.