Utente

Egregi Specialisti, alle volte rimango basito su come i dottori sono così divergenti nei modi di assunzione di un farmaco.

Mi spiego: mia sorella (anni 27) ha iniziato una cura con Eutirox e l’ endocrinologo gli ha detto che deve assumerlo a digiuno almeno mezz’ora prima della colazione! anche se svegliarsi tutte le mattine mezz’ora prima per prendere il farmaco è, diciamo “fastidioso”, è comunque necessario e dunque pazienza.

Il punto è che abbiamo saputo che un’ endocrinologa invece ai suoi pazienti fa prendere lo stesso farmaco non mezz’ora prima ma insieme alla colazione.

Abbiamo all’ora sentito il parere del medico di famiglia e ci ha detto meglio mezz’ora prima;
il parere del medico curante di mia moglie: va bene anche durante la colazione;
il parere di un altro specialista: categoricamente mezz’ora prima della colazione;
ulteriore parere di altra endocrinologa: l’eutirox può tranquillamente essere assunto durante la colazione!

Morale della favola: tre dottori sostengono assolutamente mezz’ora prima
mentre altri tre: assunzione tranquillamente durante la colazione senza alcuna differenza.

Inutile dire quanto siamo confusi a riguardo, sembra una barzelletta.
Voi cosa ne pensate sui modi di assunzione di questo farmaco?

Mia sorella può risparmiarsi una sveglia anticipata tutte le sante mattine o è bene che assuma il farmaco almeno 30 minuti prima della colazione?

Visto che la medicina è quasi una scienza perfetta, perché alcuni specialisti dicono che si può prendere il farmaco senza conseguenze anche durante la colazione?

Chi prescrive l’assunzione lontano dalla colazione perché lo fa?

Sarei grato di avere anche un Vostro consulto perché davvero siamo molto confusi.
Grazie e cordiali saluti

[#1]  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2004
La Tiroxina va assunta mezz'ora prima di colazione, anche se questa e' costituita dal solo caffe'.
Questo non la dico io ma i diversi dati scientifici, anche recenti soprattutto per quanto riguarda il caffe'.
Questo per evitare una riduzione dell'assorbimento del farmaco.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
https://www.medicitalia.it/s.dimartino