Utente
buonasera,
vorrei chiedere un consulto.
circa due mesi fà (per la prima volta) ho avvertito un dolore anale interno, non ricordo se associato alla defecazione. Il dolore era di tipo a fitte continue, non mi ha disturbato durante il sonno, ma ha reso difficile la mia giornata lavorativa (la posizione seduta lo rendeva poco sopportaible). Il mio medico di base (solo sulla base dei sintomi descritti ma senza una visita vera e propria) ritenendo si trattasse di una ragade, mi ha prescritto una crema anale e mi ha detto che il tutto sarebbe passato nel giro di una settimana. E così è stato. Un mese dopo (ad agosto) il problema si è ripresentato e (essendo la ricetta ripetibile) ho di nuovo utilizzato la crema prescritta. Ora, di nuovo dopo circa un mese, il problema si è ripresentato tale e quale. Vorrei precisare che soffro spesso di problemi di stipsi associati a fenomeni di dissenteria (legati soprattutto a colpi di freddo, aria condizionata o a stress) e sono una persona molto emotiva.
Vorrei un parere vostro. Secondo voi si tratta di ragade o di altro? Ritenete che dovrei consultare uno specialista? Avete qualche commento particolare?

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
L' ipotesi del suo medico, anche in considerazione della risposta alla terapia, appare verosimile, tuttavia in caso di persistenza o ricomparsa della sintomatologia una rivalutazione, possibilmente proctologica credo sia indicata. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it