Utente
Gent.mi medici,
un mio parente dovrà sottoporsi, su consiglio del gastroenterologo, ad una
retto-colonscopia, visto che ha 44 anni e che ha familiarità con il tumore al retto (padre e nonno ne sono stati colpiti). E' terrorizzato da questo esame e ha sentito parlare di risonanza magnetica in sostituzione della retto-colonscopia. Esistono veramente centri dove è possibile effettuarla? C'è comunque un esame meno invasivo della retto-colonscopia?
Grazie



[#1]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
l'indagine più appropriata per lo studio della mucosa del grosso intestino è l'endoscopia.
L'esame è meno invasivo e fastidioso di quello che generalmente si ritiene e non giustifica assolutamente il "terrore" del paziente.
Anziché ricorrere a indagini con indicazione di minor rilievo (per quanto tecnologicamente molto evolute), è molto più utile che il paziente abbia un colloquio con il gastroenterologo e esponga tutti i suoi timori sull'indagine e possa fare tutte le domande volte a chiarire la dinamica dell'esame e le sue implicazioni.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio moltissimo per la chiarezza e la tempestività della risposta.