Utente
Salve,
sono un ragazzo di 20 anni.
Da inizio dicembre ho grossi dolori e acidità di stomaco con svariati episodi di rigurgito.
A gennaio ho eseguito la prima gastroscopia dove mi veniva diagnosticata solo una gastrite e prescritto l'omeoprazolo, eseguo anche un test delle feci per l'helicobacter pylori che rivela un esito negativo.
Dopo 2 mesi senza alcun segno di miglioramento rieseguo la gastroscopia
e mi viene riscontrato un problema col cardias "esofagel spinctus" con la bioscopia risulta anche la presenza dell'helicobacter pylori.
Continuo a seguire una dieta ferrea a prendere antiacidi e a svolgere la triplice terapia di antibiotici. Dopo alcuni segni di miglioramento la situazione deteriora nuovamente e i sintomi sono tornati al punto di partenza. Fra pochi giorni dovrei eseguire la medesima gastroscopia per vedere se ho eliminato l'helicobacter pylori che e di nuovo risultato negativo col test delle feci. Vorrei chiedervi se in vostra opinione possa essere necessario l'intervento o quale altra soluzione sia plausibile.
Vi ringrazio in anticipo per la disponibilità
cordiali saluti

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Dalla descrizione potrebbe essere iptotizzabile un reflusso gastroesofageo che richiede una terapia continuata con farmaci idonei, tuttavia solo una valutazione del collega che la segue potra' confermare questa ipotesi o considerare altre possibilita'. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it