Utente 179XXX
Salve, sono un uomo di 51 anni con diversi problemi che non posso stare ora ad elencare, limitandomi a chiedere un consulto sui risultati degli ultimi due esami effettuati dei quali riporto i risultati:

1) esame eseguiti: TC TORACE CON E SENZA MDC
TC ADDOME COMPLETO CON E SENZA MDC

Referto:

"L'esame TC è stato eseguito dopo infusione di MDC eV (Iomeron 400), con tecnica multifasica.

L'indagine odierna è sovrapponibile agli studi TC precedenti, ultimo dei quali effettuato in data 05/07/2012.
In particolare non si rilevano lesioni nodulari polmonari né significative tumefazioni linfoadenopatiche mediastiniche.
Regolare la delineazione del fegato e dei rimanenti visceri parenchimatosi dell'addome. Esiti di colecistectomia. Vie biliari non dilatate.
Non sono presenti significative tumefazioni linfoadenopatiche retroperitoneali ed iliache.
In fossa iliaca sinistra alcune anse digiunali appaiono agglomerate e con lieve ispessimento parietale ma senza evidenti lesioni espansive documentabili con la metodica.
Non è presente liquido libero addomino-pelvico."

2) esami eseguiti: ECO-DOPPLER FEGATO E VIE BILIARI
ECO-DOPPLER MILZA
ETG ADDOME COMPLETO

Referto:

"L'odierno controllo è sostanzialmente sovrapponibile al precedente.
In particolare si documenta fegato lievemente ingrandito con ecostruttura disomogenea e iperecogena come per aspecifiche quanto lievi note di epatopatia a presumibile sfondo fibro-steatosico.
Vie biliari non sono ectasiche, in esiti di colecistectomia.
Regolare il calibro della vena porta che mostra il flusso epatopeto al colon Doppler.
Flusso epatopeto anche a livello della vena splenica e dell'arteria epatica.
Pancreas non del tutto esplorabile, apparentemente esente da grossolane focalità.
Milza non ingrandita.
Reni nei limiti.
Non idronefrosi, non formazioni litiasiche.
Si conferma la presenza in sede sovravescicale paramediana sn, di un focale ispessimento dell'intestino (3MM).
Simmetrica la distensione della vescica che non mostra formazioni aggettanti.


Chiedo con viva cortesia un parere. Grazie mille anticipatamente.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
L'esito,aspecifico,potrebbe orientare verso una patologia intestinale eventualmente da indagare mediante endoscopia.
Il tutto va ovviamente prima inquadrato nel contesto clinico e potrebbe trattarsi di un artefatto privo di significato patologico.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it