Utente
Buongiorno, da circa 10 mesi ho dei problemi gastrointestinali scaturiti da una prolungata terapia antibiotica che all'inizio per 5/6 mesi si sono manifestati con reflusso, aria nella pancia e diarrea e poi sono andati via via scomparendo anche se attualmente non sono ancora completamenti risolti in quanto ho un transito intestinale accellerato con feci sfaldate o poltigliose anche se regolare ogni mattina e saltuariamente del reflusso leggero.
Ho effettuato:
- ecografia dell'addome superiore (fegato, milza, reni, pancreas,colicisti) tutto normale;
- esami delle feci (residuo di cibo, consistenza molle ed assenza di sangue occulto)
- esami del sangue tutto nella noma tranne sideremia a 37 su un minimo di 70 ed il resto dell'emocromo nella noma con emoglobina a 14,2, ferritina e transferrina nella norma.
- Ho fatto anche 2 visite gastroenterologiche (1 esplorazione rettale risultata nella norma). Secondo i medici si tratta di un infiammazione dell'apparato gastointestinale.

Vorrei sapere, avendo ancora un residuo di questi problemi intestinali, se c'è da preoccuparsi con questi bassi valori di ferro. Ho letto che ha volte può essere indice di patologie più gravi, ho anche una glossite che da più di un mese non va via ed ho notato che si riacutizza sopratutto quando faccio attività fisica.

Grazie

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Considererei anche la possibilita' di un malassorbimento, di una celiachia, di una colite infiammatoria o di una patologia su base immunitaria,puro considerando possibile l' ipotesi della sindrome da intestino irritabile.Sarebbe utile una rivalutazione da parte del suo medico o di un medico di fiducia.Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

Non darei una grandissima importanza al momento attuale al solo valore alterato della sideremia (che rappresenta la quota circolante di ferro) avendo comunque valori di ferritina e trasnferrina (che, però, non mi riporta) nella norma. Direi che il malassorbimento potrebbe essere un fatto transitorio (riconducibile ad una infiammazione gastroenterica). Lei ha mai effettuato una gastroscopia ed una colonscopia? Sarebbero senz'altro indagini conclusive e che permetterebbero di osservare lo stato della mucosa ed eventualmente prelevarne un frammento per verificare se ci sono alterazioni in senso infiammatorio. Quando ha eseguito l'esame delle feci, ha fatto anche una coprocoltura per vedere la presenza di eventuali microrganismi patogeni?
Nel frettempo potrei consigliarle di assumere una bustina al giorno di Florvis gg adulti per 15 giorni al fine di regolarizzare la flora batterica intestinale.
Con i migliori auguri, raccomandandoLe la massima tranquillità, porgo cordiali saluti

Dr. Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
https://www.ipertermiaitalia.it/

[#3]  
Dr. Giuseppe Sciarretta

20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
Cara signora,
la storia orienta per un colite da antibiotici in forma lieve che si sta risolvendo, utili i probiotici. Prima di consigliare esami invasivi a 31 anni, proverei a escludere la celiachia con un semplice esame: anti-TG. Del resto nella donna il ferro basso può oroginare da flussi mestruali abbondanti e quindi farei controlli nel tempo.
Cari saluti
G. Sciarretta-Bologna

[#4] dopo  
Utente
Gentili Dottori, vi ringrazio prima di tutto per le pronte risposte.

Al Dr. Giuseppe Sciarretta vorrei dire che sono un uomo non una donna ed ho già fatto gli esami degli anti-TG che sono risultati nella norma.

Al Dr. Carlo Pastore anche se non ho sotto mano le analisi ricordo che la ferritina è + o - a 45 su un minimo di 20 mentre la transferrina se non ricordo male è a metà tra il minimo ed il massimo. Ho effettuato anche il test di combs (si scrive cosi ?) risultato negativo, i reticolociti nella norma e gli anti-Tg anche nella norma. Ho effettuato anche la coprocultura per la ricerca di miceti e batteri anche questa negativa. Ho effettuato 2 volte un tampone lingua e gola per miceti entrambi negativi.

Il mio problema come vi ho già detto è nato 10 mesi fa dopo aver preso il Klacid medicinale che serve per curare la prostatite. In tutti questi 10 mesi sono andato avanti prendendo nell'ordine enterogermina per le prime settimane e poi (tranne qualche settiman di sospensione) enterolactis plus e l'ultimo è stato il dicoflor 60 3cp al giorno per 30 giorni.

Forse dovrei fermarmi un attimo col prendere probiotici anche perchè dalla scomparsa della diarrea (che ora ho molto sporadicamente) non ho avuto più alcun beneficio.

Ripeto che ora la situazione è nettamente migliorata rispetto all'inizio in cui andavo sempre a diarrea, avevo bruciori a destra e sinistra sotto le costole e dietro la schiena, senso di mancato svuotamento e bruciore all'ano e reflusso in ogni momento della giornata.

Ora invece la diarrea (tranne casi sporadici) è scomparsa, vado ogni mattina in bagno però le feci sono semiformate o poltigliose (a volte con schiuma) e l'acqua nella tazza si tinge di verde NON SONO PIU' COME PRIMA !! In genere il primo pezzo è più duro il resto lo faccio in una sola scarica.. In alcuni momenti della giornata accuso ancora un leggero brucioretto vicino la bocca dello stomaco sotto la costola destra che si irradia in corrispondenza dietro la schiena e non posso più mangiare robe che irritano piccanti o forti tipo la spremuta di arance pena reflusso ed acidità di stomaco.
A tutto questo aggiungo la glossite tipo a carta geografica da circa 2 mesi che non va via nonostante l'intestino non stia più male come l'inizio...

Spero di non avere nessuna patologia grave.

[#5]  
Dr. Giuseppe Sciarretta

20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
Caro signor 9532,
mi scuso per la disattenzione. In base ai nuovi dati forniti, non farei nulla per qualche mese: la causa di tutto sono gli antibiotici, proseguirei con uno dei probiotici citati e ripeterei gli esami tra 2-3 mesi insieme al SOF.
Auguri.
G. Sciarretta

[#6]  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Caro Utente,

mi trovo in accordo con il Collega Dr. Sciarretta. Ci faccia sapere, se crede opportuno, l'evoluzione della sua vicenda.

Auguroni,

Dr. Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
https://www.ipertermiaitalia.it/

[#7] dopo  
Utente
SOF ? Che sarebbe ?

[#8]  
Dr. Giuseppe Sciarretta

20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
SOF = SANGUE OCCULTO FECALE.
G. SCIARRETTA

[#9] dopo  
Utente
Come da Voi consigliato ho effettuato la gastroscopia il cui esito è stato : "no lesioni stomaco e duodeno - esofagite di 1° grado che stò curando con degli antiacidi".

Ho effettuato anche le analisi del sangue (emocromo, sideremia, ferritina, transferrina, ft3, ft4, tsh, acido folico, vitamina b12,got, gpt) tutti i valori sono risultati nella norma (anche la sideremia che prima era bassa ora è 10 sotto il massimo) tranne la vitamina b12 in cui il minimo è 198 ed io ho 197 e sono 2 mesi che assumo per via orale vitamine sempre per la glossite che ho ormai da 4 mesi.

Secondo voi dovrei fare un dosaggio di tutte le vitamine del gruppo B ? Ho letto che una carenza di vitamina B12 può essere causata da lesioni all'intestino tenue o dal morbo di Chron o dalla sindrome dell'ansa cieca che non sò cosa sia.

La situazione intestino è rimasta stabile (da fine dicembre non prendo più nemmeno i fermenti lattici che ho preso per 10 mesi) cioè : la diarrea è scomparsa completamente tranne rari casi e vado ogni mattina regolarmente in bagno. Resta un transito intestinale accelerato con feci viscide e sfilacciate o sfatte che escono tutte assieme, brucioretto sotto costola dx e dietro schiena ed a volte aria nella pancia.

Che dite mi devo preoccupare ? Grazie

Grazie

[#10]  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Caro Utente,

direi che la situazione, come lei stesso sottolinea, volge alla normalità. Non presterei particolare attenzione ai dosaggi delle vitamine B (comunque un valore di 197 è accettabile). I fastidi intestinali che ancora lamenta potrebbero essere causati dalla terapia con gli antiacidi (quali farmaci assume?).
Io le consiglerei di assumere un confetto al giorno di Be-Total forte per una quindicina di giorni e poi di mantenere solo la terapia per il reflusso.
Farei un quadro generale dei valori ematochimici tra un paio di mesi.
Resti sempre in contatto comunque con il suo medico di medicina generale che conosce meglio di tutti noi la sua storia clinica globale.

Un cordialissimo saluto

Dr. Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
https://www.ipertermiaitalia.it/

[#11]  
Dr. Giuseppe Sciarretta

20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
Caro utente 9532,
concordo con il dott. Pastore che le cose volgono al meglio; restano sintomi da colon irritabile che probabilmente erano presenti anche prima, dato che sembra di notare in lei un certo grado di ansia. Tuttavia il riferimento alla m. di Crohn è pertinente anche se gli indici di flogosi non mi risultano alterati. Per una sua maggiore tranquillità potrebbe fare una ECO delle ANSE intestinali per escludere con una buona probabilità una ileite di Crohn.
Cari saluti.
Dott. G. Sciarretta

[#12] dopo  
Utente
Come indice di flogosi se intende la VES l'ho fatta ad ottobre 2005 (nel periodo in cui avevo già da alcuni mesi la diarrea) ed era normale.

Complessivamente da quando ho avuto il problema ho controllato : ves, got, gpt, emocromo, sieremia, ferriritna, transferrina, anti-transglutaminasi, reticolociti, test di combs, birilubina totale e frazionata, vitamina b12, acido folico, ft3, ft4, tsh, coprocultura, ricerca miceti e sangue feci, endoscopia gastroduodenale, ecografia dell'addome superiore e della colicisti, esplorazione rettale fatta dal grastroenterologo, avendo la prostatite ogni 6 mesi mi sottoponevo ad ecografia transrettale (l'ultima l'ho fatta proprio a febbraio 2005 in cui è cominciato il problema). Dovrei farne altri ?

Ho effettuato 2 visite gastroenterologiche da 2 illustri primari i quali mi hanno detto che si tratta di una infiammazione dell'intestino e che devo prendere i fermenti lattici ad oltranza. Quello che mi chiedo è : Tutti questi fermenti lattici non mi faranno male dato che li prendo da un anno ? una infimmazione dell'intestino può durare 12 mesi come nel mio caso ? E' vero che ormai la diarrea non ce l'ho più e l'aria nella pancia è rara, però non sono più tornato come prima! Le feci sono sempre brune viscide non + marroni, sono sfilacciate o sfatte escono in un'unica scarica e l'acqua nella tazza si tinge di verde. A seconda dei giorni ho questo brucioretto sotto costola dx e dietro schiena (all'apice della malattia era anche sotto costola sx sopratutto quando avevo le scariche di diarrea)e da 4 mesi si è aggiunta anche questa glossite a carta geografica che completa il tutto..

Per il resto vado in bagno regolare ogni mattina, non ho perdita di peso, i risultati delle analisi suddette sono normali, non ho altri distubi però il fatto di non tornare normale come prima mi fà sentire ancora malato oltretutto ora c'è questa glossite che esaspera ancora di più la mia pscicosi. Voi che dite ? Sono preoccupato.

Esistono degli esami ematici che mi possano togliere il dubbio sulla presenza di eventuali malattie croniche intestinali tipo Morbo di Chron o Colite ulcerosa ?

[#13]  
Dr. Giuseppe Sciarretta

20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
Caro utente,
sospenda i fermenti perchè possono alterare le feci in senso fermentativo. L'esame proposto come ho già detto è l'ECO delle anse intestinali fatta da persona esperta, poi, se negativa, più nulla e viva tranquillo.
Dott. Sciarretta

[#14] dopo  
Utente
Ho effettuato l'eco delle anse intestinali ecco il referto :
Presenza di artefatti da distensione gassosa.
Non versamento di liquido in addome ne raccolte liquide saccate in sede para-appendicolare.
SLo spessore dell'ansa ciecale è irregolarmente assottigliato, con alternanza di spessore compreso tra 1,6 e 3,9 mm.

Che dite ?

[#15]  
Dr. Giuseppe Sciarretta

20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
va bene così, non faccia più nulla e smetta di chiedere altri consigli e di fare altre visite da "primari illustri": costano molto! Cerchi di gfare una vita tranquilla e di non pensare alle malattie!.
Dott. Sciarretta-Bologna

[#16] dopo  
Utente
Però alla fine del referto leggo una cosa che mi era completamente sfuggita e cioè :
Parere:
Vito che lo spessore dell'ansa ciecale è variabile (tra 1,6 e 3,9) non posso escludere di per se l'ipotesi di parete "ad acciottolato" del Crohn e consiglio valutazione endoscopica.

Lei che dice ? Poi non la disturbo più promesso!

[#17]  
Dr. Giuseppe Sciarretta

20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
Il referto ecografico delle anse non è di persona competente in quanto non si esprime sull'ultima ansa ileale la quale se interessata dal Crohn risulta ispessita. Il cieco non fa testo e comunque non è sede tipica del Crohn senza un contemporaneo interessamento dell'ileo. Sono comunque discussioni inutili dato che un tale referto ecografico NON significa nulla. Comunque, se può servire a tranquillizzarla, faccia una colonscopia. Saluti.
G. Sciarretta

[#18] dopo  
Utente
La colonscopia è proprio un esame che vorrei evitare.

Per quanto riguarda l'ileo credo non sia emerso nulla in quanto ricordo che ha detto che era tutto normale, mi ha controllato anche la parte sinistra per escludere una rettocolite ulcerosa ed ha detto anche lì che era tutto normale, poi è arrivato al cieco ed ha notato questo inspessimento da 1,6 a 3,9.

Se lei però mi conferma di non preoccuparmi e che questo inspessimento del cieco non può indicare patologie gravi tipo tumore allora cercherò di impegnarmi per vivere sereno poi se i problemi persistono si vedrà.

Grazie

[#19]  
Dr. Giuseppe Sciarretta

20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
Caro utente,
spero sia l'ultima! Sono certo che Lei non ha nulla di cui preoccupersi all'appatrato digerente. Saluti.