Utente 131XXX
Buonasera,
oggi alle 13.30 ho incredibilmente ingerito (lo deduco dalla rottura della forchetta osservata qualche minuto dopo) un rebbio intero di lunghezza 3-4 cm. Recatomi al PS dietro indicazione del medico di famiglia, risultano regolari palpazione addome, non dolente né dolorabile, persitalsi presente e RX diretto addome ("non si evidenziano corpi estranei radiopachi, non aria libera sottodiaframamtica né livelli idroaerei. Ingombro fecale colon destro"). Preciso di avere avuto stipsi nei due giorni precedenti. I medici del PS hanno detto di monitorare le evacuazioni. Segnalo che soffro di reflusso gastro-esofageo e che nel 2017 alla colonscopia di controllo (per un nonno morto di cancro al colon) risultavano formazioni diverticolari a carico del discendente sigma a colletto non iperemico e mucosa interposta normale, e inoltre noduli emorroidari intensamente congesti a livello del canale anale. Sono attualmente trascorse 9 ore dall'ingestione. Il carico di ansia per possibili conseguenze è notevole. Leggo pareri assai diversi su internet, alcuni allarmanti. Non avverto allo stato attuale dolori in nessuna zona. Qualcuno può darmi pareri o consigli... grazie infinite.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il rebbio di plastica non comporterà conseguenze e usualmente viene ridotto o distrutto dalle secrezioni gastro-intestinali.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 131XXX

Dottore, sempre lei che interviene con rapidità ed efficacia... grazie infinite. Di cuore.

[#3] dopo  
Utente 131XXX

Scusi ancora dottore... se uno proprio volesse avere certezza... c'è un esame strumentale che ne consentirebbe almeno teoricamente la visualizzazione? Tac, rmn, ecografia... grazie mille ancora

[#4] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non ci sono mezzi diagnostici in quanto si tratta di un oggetto radiopaco e di piccole dimensioni.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente 131XXX

Grazie... scusi l'insistenza, ma la colonscopia?

[#6] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se il corpo estraneo è arrivato al colon verrà espulso spontaneamente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 131XXX

Dottore caro, sempre grazie... nell'evacuato rinvengo persino residui indigeriti di apsti anche più recenti di quello dell'incidente ma del rebbio non c'è traccia. Possiamo pensare che il mio apparato digerente sciolga la plastica quando mais e funghi restano integri? Il transito del corpo estraneo potrebbe essere più lento dei residui organici? Potrebbe intrappolarsi a lungo termine? Ed essendo appuntito...

[#8] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il rebbio di plastica non comporterà conseguenze e usualmente viene ridotto o distrutto dalle secrezioni gastro-intestinali.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it