Utente 569XXX
Buonasera, mi scuso per il disturbo.

Circa un paio di mesi fa ho avuto un attacco di panico poiché temevo di avere un problema cardiaco, il giorno dopo sono andato dal dottore che mi ha diagnosticato il reflusso gastrico.

L'elettrocardiogramma è risultato normale, e il dottore mi ha spiegato che il reflusso può causare aritmie a extrasistole.

Dopo un periodo in cui sembrava quasi del tutto passato, si ripresenta, inoltre, sono andato nuovamente dal dottore circa un mesetto fa per un lieve problema cervicale.

Ho fatto presente al dottore anche di avere dolori al petto, che lui ha attribuito alla cervicale che prende anche il torace.

Mi ha detto anche di continuare a prendere refluxsan fino alla metà di dicembre, cosa che ho fatto.

Ora il mio dubbio è questo.

Ieri sera, oltre al classico bruciore al petto e allo stomaco, sentivo anche una sensazione di pesantezza al petto e anche un po allo stomaco, e avevo delle eruttazioni frequenti.

Inoltre, ho anche la sensazione di avere il respiro un po affannato, lo sento sibilante, come quando si ha il raffreddore, in effetti sono leggermente raffreddato e ogni tanto starnutisco.

Quindi io chiedo, il reflusso gastrico può causare difficoltà respiratorie?

Magari si mischia con questo lieve raffreddore?

Inoltre, il reflusso può comunque dare dolore toracico simile a quello di natura cardiaca?

Perché un altro esperto cardiologo, prima del mio medico di base, aveva escluso l'origine cardiaca dei miei dolori, per tipo e durata dei sintomi (infatti già da questa estate sentivo dei lievi doloretti al petto).

Un altra cosa mi preoccupa:ultimamente ho una qualità del sonno un po ridotta, non riesco a svegliarmi presto la mattina e la notte non dormo molto, per cui il giorno ho la classica sensazione di intontimento, di giramento di testa.

Ieri ad esempio lo avevo, ma so che questo è causato anche dalla cervicale, tuttavia, essendo in concomitanza con il dolore allo stomaco, ciò mi ha preoccupato molto e mi stavo sentendo quasi come quando ho avuto l'attacco di panico, poiché so ch un problema cardiaco può dare tipo giramento di testa, e io sono un ragazzo di 21 anni che ultimamente ha un bel po di ansia e si sta facendo condizionare molto.

In conclusione, questa sensazione di respiro affaticato si può attribuire al reflusso, e posso definitivamente stare tranquillo per quanto riguarda origini di natura cardiaca, tra l'altro già escluse, come ho detto, dal mio medico di base e da un cardiologo qui sul sito?

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
10 % reflusso
90 % ansia.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia