Utente
Salve dottori, sono una ragazza di 25 anni. Espongo il mio problema che mi sta causando forti preoccupazioni.
Sono stata sempre una persona a cui piace mangiare, da mesi a questa parte, dopo un episodio di forti mal di stomaco avuto mesi fà, accuso un bruciore di stomaco con reflusso, ogni giorno, che sto curando con Omeprazolo e maryal dopo i pasti, ma nonostante questa cura, avverto ugualmente eruttazioni acide e bruciori.
In più, non sento il senso della fame (mangio solo perché devo) e dopo aver mangiato, non avverto il senso della sazietà.
Preciso che non sono né stressata è né sto attraversando un brutto periodo.
Ho solo paura che abbia un qualcosa di male... È da mesi ormai che prendo medicinali e non vedo via di risoluzione, prima di questo episodio, non ho mai avuto problemi... Mi chiedevo di cosa potrebbe trattarsi??

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Però non è calata di peso. Non riferisce sintomi pericolosi, che facciano pensare a malattie importanti. Potrebbe cambiare il prodotto a base di IPP, sostituendolo con un altro, che potrebbe essere il rabeprazolo da 20 mg, con l' aggiunta di qualche prodotto antiacido, come quelli a base di alginato e bicarbonato, da prendere nel primo pomeriggio e prima di ansare a letto.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore, grazie per la risposta. Il calo di peso è avvenuto solo perché sto mangiando poco e nulla non avendo stimolo...
Il tutto è iniziato ad un locale 5 mesi fa, dopo aver bevuto qualche alcolico di troppo e mettendomi in auto (visto che soffro di mal di auto) mi è venuto un mal di stomaco accompagnato a senso di vomito, mi sono sentita di scoppiare, però quel giorno non ho vomitato, sono tornata a casa e mi misi a letto, il giorno seguente, mi sono svegliata con un mal di stomaco incredibile, ed ho vomitato, è da qui si è alleviato un po'... Dopodiché in serata ho mangiato un po' abbondante, e dalla mattina successiva inizia il mio incubo, si forma una palla sullo stomaco, tipo gonfiore, non riuscendo nemmeno a bere un bicchiere d'acqua... che ho avuto per molto tempo. Ho fatto anche l'eco addome completo che è uscito negativo, solo la presenza di calcoli al rene e renella, esame del sangue, che ha diagnosticato la presenza dell'helicobacter pilory, dopo aver fatto la cura 4 mesi fa, ho iniziato ad accusare i disturbi del bruciore di stomaco mai avuti prima e spesso mi capita anche di avere la nausea.... E tutt'ora non riesco a risolvere, mi chiedevo da cosa può essere dovuto il tutto?...

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Si tratta semplicemente di una digestione un po' lenta e di qualche episodio di reflusso. Provi la terapia che le ho suggerito e vediamo come va.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Il rabeprazolo va preso prima dei pasti la mattina? E come antiacido quale posso prendere? Per quanto tempo poi devo portare avanti la cura?

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Il rabeprazolo con la colazione ( Meglio prima, ma è lo stesso ). Come antiacido quello che contiene alginato e bicarbonato, da prendere nel primo pomeriggio e la sere prima di andare a letto.
Prof. alberto tittobello

[#6] dopo  
Utente
Va bene il gaviscon? E va preso 15 minuti dopo il pasto, giusto?

[#7]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Meglio 30-60' dopo pranzo e prima di andare a letto
Prof. alberto tittobello

[#8] dopo  
Utente
Grazie dottore. Un ultima cosa, per quanto tempo devo portare avanti la cura?

[#9]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Anche diversi mesi, se necessario; non ci sono problemi
Prof. alberto tittobello

[#10] dopo  
Utente
Grazie dottore. Seguirò la sua terapia e la terrò aggiornato!

[#11]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
O.K
Prof. alberto tittobello

[#12] dopo  
Utente
Salve dottore, volevo aggiornarla sul mio stato, poiché avverto ugualmente fastidi allo stomaco. In questo periodo ho fatto esami urine, tiroide, fegato, glutine, Helicobacter nelle feci e sangue occulto, le quali sono uscite tutte negative. Al momento sono in cura con rabeprazolo da 20 mg che prendo da quasi un mese e levropaid prima dei pasti, il quale lo prendo già da due settimane. Ho dimezzato il glutine e faccio un alimentazione più sana. I bruciori di stomaco sono spariti, il problema che più mi affligge, che nonostante sia uscito tutto negativo, è la continua inappetenza, è come se non sentissi lo stomaco, anche se mangio, mi sento sempre nello stesso stato, ne fame e nè sazietà, ne gonfiore è né niente. Da cosa potrebbe dipendere? Poi volevo aggiungere che al mattino mi sveglio sempre con lo stomaco dolente, che al tatto da fastidio, questa sensazione poi sparisce durante la giornata... O mi capita che dopo un po' di tempo che sono seduta davanti al PC, quando mi alzo, avverto un fastidio allo stomaco, che passa anche dopo un po' che sono alzata, da cosa può essere dovuto?

[#13]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non mi sembra un disturbo che parte dallo stomaco. Forse da qualche struttura della parete dell ' addome.
Prof. alberto tittobello

[#14] dopo  
Utente
Che esame mi consiglia di fare al riguardo? È preoccupante come cosa? O meglio c'è qualcosa che potrei prendere? Mi perdoni per le troppe domande, ma è da tempo che sono in queste condizioni e non riesco più ad uscirne.
Aggiungo che feci anche l'ecografia all'addome completo un 6 mesi fa, ed uscì tutto nella norma, a parte i calcoli ai reni.

[#15]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
No, lei può fare tutte le domande che vuole, ma non deve preoccuparsi troppo pensando a malattie che non ha. Anche a quel fastidio che avverte sull' addome, non ci pensi. Ha già fatto un ' ecografia sei mesi fa, non serve farne un ' altra.
Prof. alberto tittobello

[#16] dopo  
Utente
La ringrazio dottore, mi ha tranquillizzata. Devo continuare con i medicinali come sto facendo? O dovrei aggiungere altro?

[#17] dopo  
Utente
Dottore mi scusi se la disturbo ancora, in quanto ho sospeso tutti i medicinali da quasi una settimana e i bruciori non si sono più presentati. Però continuo a non avere lo stimolo della fame e della sazietà (come se non avvertissi lo stomaco) Potrebbe trattarsi di un disturbo psicosomatico? O dovrei fare qualche esame specifico, cosa mi consiglia? Martedì ho la visita dal gastroenterologo, però in tanto, avrei voluto un vostro parere. Grazie ancora