Utente
Salve, sono una ragazza di 25 anni che da circa 6 mesi combatte con la candida vaginale (o almeno è quel che sembra).
Da Gennaio mi sono trasferita con il mio ragazzo in U. K. e tra stress di vario genere, alimentazione quasi totalmente cambiata e pandemia mondiale, non sono riuscita a farmi visitare.

Ho avuto la prima candida vaginale ad ottobre 2019, a seguito di una settimana di antibiotico per problemi ai denti. Mi hanno prescritto ovuli e due pillole di Diflucan 150g (per me e per il mio ragazzo). E nel giro di una settimana era passata.
Il mese dopo ho fatto una visita dalla ginecologa e mi ha prescritto di nuovo un ciclo di ovuli.

A Gennaio, raggiungo il mio ragazzo in Inghilterra e dopo pochi giorni di attività sessuale (dopo 3 mesi di astinenza) mi ritorna la candida
(suppongo candida per le perdite bianco sporco, dall'odore forte sia dentro che fuori, e con attimi di bruciore intenso) e non mi lascia più.

I primi 3 mesi ho usato degli ovuli, il 4 mese ho contattato la mia dottoressa che mi ha detto di prendere Elazor 200 mg.
Cercando di farmi capire in farmacia, mi hanno dato Fluconazole 150 mg, e lo abbiamo preso.

Ogni mese, finito il ciclo dopo 2-4 giorni mi veniva, in 7-10 giorni passava e poi tornava il ciclo.
Sia con o senza rapporti.

Da quando è iniziata (Gennaio) alterno diarrea a stipsi di 2-3 giorni e perdita di "mucosa" dall'ano.
Il mio ragazzo, a parte gli stessi problemi di stomaco (che ha da più tempo) ha avvertito soltanto un pò di bruciore intimo 3/4 volte in questi mesi.

Avevo spiegato la situazione al mio medico che mi ha risposto solo con il nome del farmaco, anche la seconda volta (ovvero il 5 mese) quindi, ho presupposto che fosse una situazione che può capitare.. adesso sono 6 mesi e sono stanca e stressata.

Non so se anche questo c'entra, ma, capita spesso la notte, nonostante sento ancora freddo e mi copro quindi, di sudare intensamente nella zona inguinale, con i pantaloni quasi bagnati.
Cerco di usare pantaloni e mutande di cotone leggero e non troppo aderenti. Mi lavo sempre con lo stesso detergente intimo che ho salito dall'Italia.

In attesa della visita, posso continuare a prendere il Fluconazole per un altro mese?
O posso prendere qualcos'altro senza ricetta?
Devo/ dobbiamo stare attenti all'alimentazione?
Ma più di tutto, vorrei sapere se è una cosa normale, che può succedere o c'è qualcosa che non va e devo prenderla più seriamente?
Grazie per l'attenzione.
Buona giornata.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ma è sicura sia candida?
La candida non emana odore.
Perché invece di continuare a prendere farmaci non esegue un tampone vaginale per candida e per i vari batteri?
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia