Utente 127XXX
mia madre 89anni ,da circa tre mesi prende Cipralex 10mg in compresse ,1 al giorno . Vista la difficoltà ad ingerire la pillola ho acquistato la confezione in gocce"Cipralex 20mgml";ciò che chiedo è:quante gocce dovrò dare a mia madre per equiparare la assunzione di 1 compressa 10mg? Inoltre vorrei tanto che mi aiutaste a risolvere un dubbio che mi arrovella :è capitato in verità, di rado, che mia madre la notte non prendesse sonno e da allora per circa un mese e mezzo le è stato dato una media di 7 gocce di Lexotan a sera. So che il lexotan non si può dare per lungo tempo ed ho sospeso graduaqlmente il Lexotan riservandomi di darlo alla occorrenza,ed ecco il mio dubbio cosa darle in caso di insonnia o nervosismo? Parlando con il medico di famiglia echiedendogli cosa dare a mia madre in caso di insonnia o eccitabilità mi ha consigliato l EN1mgml ,perchè secondo lui l'EN fa dormire mentre l'Exotan calma la ansia, insomma non so cosa è meglio darle, c'è statoun breve periodo che la mattina mamma non voleva alzarsi dal letto e alla donna che la spingeva ad alzarsi rivolgeva parolacce e talvolta le tirava i capelli, adesso la hattina si svegliaal solito orario,il Lexotan non le viene dato, ma io ho sempre paura in caso di neccessità cosa darle:lexotan o en ?Ringrazio in anticipo sperando in una vostra risposta (non è facilespiegare una situazione familiare ricca di tanta sfaccettature e di situazioni giorno per giorno diverse). Grazie ancora

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

1 cpr da 10 mg corrisponde a 10 gocce ma tale dose potrebbe essere eccessiva in rapporto all'età della mamma, ne parli col medico prescrittore.
Per dormire, solo al bisogno, potrebbe continuare a darLe il lexotan se in passato ha riscontrato benefici, ma solo al bisogno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 127XXX

grazie per la tempestività della risposta ma ancora non mi è chiara la situazione Lei dice che una compressa di Cipralex 10mg corrisponde a 10 gocce diCipralex gocce 20mg però poi dice che il dosaggio,per la età avanzata di mia madre è eccessivo, ma lei sta già assumendo da mesi tale prodotto prescrittele dal suo medico il quale mi ha detto che una compressa da 10mg èun dosaggio minimo quindi? Cambiaqualcosa tra cmpressa e gocce? Riguardo all'EN e al Lexotan io so che il lexotan non si può dare per un lungo periodo perchè c'è la assuefazione e per l'ENcosa mi dice? Mi permetto di far presente che mio madre soffre di alzhaimer ma è ancora presente e recettiva e che non soffre di insonnia ma è piuttosto ansiosa e forse trppo al centro della situazione lasciandosi talvolta andare per tenere sempre vicini a sè tutti figli e donna che la accudisce. Quindi lexotan o en? Grazie tante.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

anche l'En può dare dipendenza ed assuefazione in quanto appartiene alla stessa classe del lexotan, cioè sono entrambe benzodiazepine. Per tale motivo Le ho detto di somministrarlo soltanto al bisogno.
Circa i 10 mg di cipralex, so bene che è un dosaggio medio ma nelle persone anziane vi è una diminuita velocità di eliminazione del farmaco per cui ci potrebbe essere una tendenza all'accumulo. Ma se il Suo medico Le ha dato tale dosaggio lo può tranquillamente continuare.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 127XXX

Ringrazio vivamente per la tempestività della risposta e mi scuso se approfitto ancora della Sua gentilezza. Ok le benzodiazepine danno assuefazione e dipendenza(devo confessare che da anni e anni io ho preso prima il lexotan e poi per mia scelta lEN, devo dire che finora sono riuscita a gestire la situazione mantenendomi sempre nella dose di un quarto di pillola quindi la assuefazione per me non c'è stata. forse la dipendenza si ho 65 anni e per ora sono molto attiva),cosa posso dare a mia madre ora al bisogno, e se poi dovesse essere necessario per un lungo periodo per farla addormentare con serenità, cosa le si potrà dare?Certamente non sono stata chiara il fatto è che non so come gestire la situzione perchè succede che per un lungo periodo dorme tranquilla, poi capita più raramente, che sia agitata tutta la notte ,seguito da un eccessivo allarmismo della donna che la assiste.Prometto di non scrivere più,grazie.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquilla perchè non disturba e può scrivere quando vuole, siamo qui per questo.
Nell'eventualità si dovesse presentare un periodo caratterizzato da disturbi del sonno, Le ho già detto che può all'occorrenza somministrare una benzodiazepina anche per 15-20 giorni. Io personalmente sono contrario, per i motivi che Le spiegavo, ad usarla continuativamente.
Lei mi dà conferma della dipendenza!

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 127XXX

ho comunque dimenticato di chiedere quante gocce per volta è consigliabile somministrare? Grazie

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non conoscendo la storia clinica della mamma, non è corretto prescrivere dosaggi on line. Ne parli al Suo medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro