Utente 111XXX
Gentile Dottore, le scrivo per avere un consiglio. Mio padre, 84/enne, tetraplegico a seguito di un trauma cranico,alimentato tramite PEG, ultimamente non riesce più ad evacuare spontaneamente e perciò siamo costretti a ricorrere a rimedi più o meno invasivi, (mi riferisco a clismi o alla somministrazione di lassativi). Vorrei sapere, come mi devo comportare per arrecargli meno sofferenza possibile, date le sue già difficili condizioni di salute.
La ringrazio anticipatamente per tutto l'aiuto che potrà fornirmi.
Distinti saluti!

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile signora,
le condizioni cliniche di suo padre predispongono alla stipsi.Difficile talvolta intervenire quando inizia una stipsi in un paziente con PEG ed allettato, ma non impossibile. Importante è il "tipo" di alimenti somministrati ed i cambi posturali che devono necessariamente avvenire.L'introito di liquidi? Suo padre riesce anche a rimanere in poltrona per qualche tempo? Spesse volte i lassativi sono necessari e non è possibile la sospensione di essi.
Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#2] dopo  
Utente 111XXX

Preg.mo Dottore, intanto la ringrazio per la Sua tempestiva risposta e Le specifico quanto segue.
Per quanto riguarda la nutrizione non abbiamo molta scelta dato che il mio papà è alimentato con nutrizione artificiale e nello specifico con "jevity plus" che contiene anche fibre. Ad intervallo delle nutrizioni somministriamo circa 1,5 lt. di acqua naturale.
In ogni caso il mio babbo viene alzato tutte le mattine e rimane in carrozzina per circa 4/5 ore.
Ciò che comunque mi interessa capire è se ci sono lassativi che non causano dolori addominali o che comunque diano meno dolori possibile e con quale cadenza somministrarli!
Certa di una risposta esaustiva, cordialmente La saluto.
Marcella

[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile Marcella,
molte volte, un dismicrobismo, può causare problemi di stipsi , soprattutto in persone che hanno problemi come suo padre. .La somministrazione con acqua, di probiotici ( es Floretrix), potrebbe ridurre la stipsi.Può aggiungere l'isocolan con lacqua ( anche 1 litro) e somministrarglielo durante la giornata.
Rimango a sua disposizione.
Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it