Utente 543XXX
Buonasera,
dal quest'estate ho iniziato (da un giorno all'altro) ad avere disturbi digestivi, forte nausea, fitte sul lato destro appena sotto le costole,digerire a vuoto. Ho preso il malox e il riopan per diverso tempo ma senza risultati.Ho fatto la gastroscopia ed è risultata una duodenite cronica di grado lieve in fase di quiescenza.
Dopo consulto medito, a dicembre mi hanno dato il lucent (20mg) e solo a bisogno il Geffer per la nausea, in quanto è il mio principale disturbo.Mi sento meglio ma la nausea non è passata, neanche se prendo il geffer, non è presente tutti i giorni ma almeno qualche giorno ala settimana e si presenta piu forte la mattina e poi alla sera. Quando mangio invece mi si placa un po'. Inoltre il medico mi ha fatto fare un ecografia all'addome superiore e gli esami del sangue e risulta tutto perfettamente normale.( a parte la formula leucocitaria automatizzata, i neutro a 35,3, dovrebbero essere tra 40,0-75,0). Vorrei chiedere se è normale perche ho la duodenite oppure puo essere dovuto a qualcos'altro e fare degli altri accertamenti? inoltre come mai non ho beneficio dal Geffer e infine la nausea per duodenite puo durare molti mesi?

Grazie infinite
Saluti


[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
i disturbi che riferisce sembrano più di pertinenza delle vie biliari che non ascrivibili alla duodenite (peraltro di grado lieve). Sarebbe uyile che ci desse qualche altra informazione sull'ecografia addominale praticata: sono ben visibili fegato e vie biliari? come sono descritti?
Inoltre è utile conoscere quali sono le sue abitudini alimentari, se fuma e se è presente stipsi.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente 543XXX

Grazie.Ecco la descrizione dell'esito dell'ecografia:
Fegato nei limiti di norma per forma,volume,contorni ed ecostruttura senza obiettivabili alterazioni a carattere focale.Nei limiti il calibro della vena porta e della via biliare principale.
Colicisti in sede, normodistesa da bile,alitiasica.
Logge pancreatica e splenica ecograficamente indenni.
Reni nei limiti per forma, volume, contorni ed ecostruttura con conservata differenziazione cortico-midollare.
Non obiettivabili alterazioni a carico dell'aorta addominale.
In sede addominale superiore non si rilevano anse abnormemente distese, ne immagini di masse ecograficamente apprezzabili.

Per quanto riguarda, le abitudini alimentare da luglio sono abbastanza attenta e evito alcolici, fritti, cioccolato, bevande gasate pero fumo 5/6 sigarette al giorno.
Vorrei davvero capire come mai dopo tanti mesi soffro ancora di nausea e come fare a risolvere il problema, anche perche questo non mi permette di aver una vita come prima e molto nervosismo.
La ringrazio e la saluto.

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
la descrizione dell'ecogafia appare nella norma, pertanto è verosimile che il sintomo dipenda da problemi di ordine funzionale. Oltre alla corretta igiene dietetica (e ciò riguarda non solo la qualità e quantità dei cibi, ma anche il ritmo di somministrazione e il tempo dedicato al pasto) le consigierei di eliminare l'unico fattore di possibile interferenza costituito dal fumo (anche se di entità lieve) e di utilizzare i farmaci procinetici non "al bisogno", bensì in terapia continuata per due-tre settimane nell'ottica di una "reducazione funzionale" della motilità gastrointestinale.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#4] dopo  
Utente 543XXX

La ringrazio per la sua risposta.
Ho sentito il mio medico e mi ha prescritto il limican per 2 settimane( 2 compresse al giorno ), secondo lei puo andare bene?
Quali sono i farmaci procinetici e cosa intende per problemi di ordine funzionale?
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
il farmaco propostole rientra nella categoria degli antiemetici e ha effetto procinetico, dunque è correttamente indicato.
I problemi di ordine funzionale sono quelli nei quali non si riscontra un danno anatomico d'organo (ulcera, infiammazione, ecc...), ma una alterazione del normale svolgimento della funzione dell'organo (per esempio la progressione meccanica del contenuto del tratto digerente o la regolazione neuroendocrina di una ghiandola...).
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.