Utente 216XXX
Buongiorno, vorrei porre un quesito per un problema di mio padre di 85 anni. E' in buona salute ed è sempre stato molto attivo. Da qualche mese avverte dei dolori molto forti alle gambe, localizzati anteriormente ad entrambe le cosce. Di conseguenza non riesce più ad uscire, a fare le passeggiate a cui era abituato con notevoli risvolti negativi dal punto di vista del morale. Il dolore a riposo è praticamente assente. Il medico di famiglia non prende neanche in considerazione la problematica, secondo lui è normale avere dei problemi ad una certa età e non lo ascolta neanche più. Su insistenza gli ha prescritto un ecodopler agli arti inferiori risultato nella norma e una radiografia alle anche e bacino anche questa nella norma. Mi rendo conto che sia normale avere dei disturbi a 85 anni ma volevo chiedere che tipo di accertamenti/visite potrebbe fare (ortopedico, neurologo, fisiatra) almeno per trovare un sollievo per questi dolori. Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Bartolotta

24% attività
0% attualità
12% socialità
CALTANISSETTA (CL)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gent. Sig.ra Sarebbe utile conoscere qualche informazione aggiuntiva , sopratutto le patologie pregresse o attuali e i farmaci assunti .

Dr. Salvatore Bartolotta

[#2] dopo  
Utente 216XXX

Per quanto riguarda le patologie pregresse ha solo avuto problemi di ulcera duodenale, per il quale assume abitualmente un gastroprotettore. Per il resto non ha sofferto di patologie particolari (solo appendicite in gioventù e cataratta qualche anno fa). Non è in sovrappeso. E' molto scrupoloso, periodicamente fa le analisi del sangue e i valori sono sempre nella norma (compreso il colestorolo). La pressione sanguigna è tendenzialmente sempre bassa (120 - 70). Il problema che descrivevo è subentrato da qualche mese. Ieri mi diceva che quando arriva il dolore dopo una breve camminata se si ferma si attenua dopo pochi minuti. Ha provato anche a fare esercizi (ginnastica) con le gambe e questi non provocano lo stesso dolore. Descrive un dolore simile a crampi. Putroppo il medico di famiglia non vuole prescrivergli visite di accertamento e dovendo procedere in forma privata volevo capire che tipo di visita fargli fare. Qualche tempo fa una mia collega ha avuto un problema simile con suo padre ed è risultato un problema vascolare. Grazie per i consigli,non so proprio in che direzione muovermi.

[#3] dopo  
Dr. Salvatore Bartolotta

24% attività
0% attualità
12% socialità
CALTANISSETTA (CL)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
La sua descrizione del problema impone uno studio eco color doppler degli arti inferiori , magari esteso al basso addome all'aorta e le sue biforcazioni principali.


Dr. Salvatore Bartolotta