Utente 689XXX
Salve,
scrivo per un problema riguardante mia nonna 89 anni che da qualche mese soffre di scialorrea e presenta una maggior difficoltà sia a parlare (sembra dovuta proprio articolazione delle parole su base funzionale non cognitiva) sia a deglutire solidi. Vi scrivo adesso perché ho studiato tali sintomi proprio adesso all'università (infermieristica). Mia nonna ha avuto TIA anni fa che però hanno compromesso leggermente soltanto la deambulazione. Il medico curante gli ha prescritto 5 mesi fa farmaci per il riflusso esofageo ma mia nonna nega un miglioramento soggettivo (infatti ogni mezz'ora si asciuga la saliva).
Poiché ho letto che può essere anche un segno dell'Altzheimer vorrei da voi una consulenza sia su come poter affrontare tale sintomo, sia se sia il caso di una visita specialistica. Oppure soltanto abituarmi all'idea che la nonna è anziana e fa parte tutto dei "malanni" dell'anziano. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Filippo Martone

28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
MINERBIO (BO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Lo specialista che mi permetto di consigliare, ma che lei si è già consigliato da solo, è il neurologo E il neurofisiologo.

Codialità
Dr. Filippo Martone
Titolare
BONONIA GLOBAL FACE CENTER
Bologna - Minerbio

[#2] dopo  
Utente 689XXX

Gentile Dr. Martone,
grazie per l'indicazione.
Provvederò a farle eseguire una visita specialistica neurologica.
Saluti