Utente 758XXX
salve
mia madre età 63 anni, a seguito di dolori all'addome il medico di base gli ha consigliato una eco addome completa, all'esame risultato: tutto l'addome nella norma fegato un pò steatosico (grasso), poi è risultato l'utero aumentato di dimensioni per la presenza verosimilmente di un mioma anteriore di mm 80.
le domande sono le seguenti:
mia madre non ha dolori, non ha emoraggie diciamo che questo mioma al momento non da problemi, il mioma è da togliere con intervento, il mioma con il tempo potrebbe rimpicciolirsi?si può convivere con questa presenza nell'utero?
potrebbe con il tempo divenire "maligno"? non oso scrivere la parola che precede il termine.
necessita di ulteriore controllo ecografico ginecologico particolare per conferma?
insomma dottore la patologia di questo mioma è GRAVE e necessita urgentemente di interventi o si può tenere il tutto sotto osservazione?
e per il Fegato????
Grazie dottore e scusate per tutte queste mie domande, ma dovete sapere che mia madre ha molta paura e non sò come fare per convircela nel caso in cui necessita di interventi....

[#1]  
Prof. Simone Ferrero

28% attività
0% attualità
12% socialità
CAIRO MONTENOTTE (SV)
GENOVA (GE)
ALBISOLA SUPERIORE (SV)
CHIAVARI (GE)
LOANO (SV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Il mioma uterino è un tumore benigno, la trasformazione maligna è assai rara.
Se sua madre non aveva eseguito ecografie in passato, è probabile che abbia il mioma da parecchio tempo. Il mioma è abbastanza grande (8 cm di diametro), le consiglio di controllare le dimensioni nel tempo (a 6 mesi la prima volta).
Se sua madre aveva già eseguito ecografie e il mioma non era stato osservato, può essere prudente rivalutare il mioma nel corso di una visita ginecologica.
Immagino che sua madre sia in menopausa, se non sta eseguendo terapie ormonali, non penso che le dimensioni del mioma diminuiscano in modo rilevante a breve termine.
Prof. Simone Ferrero
www.simoneferrero.it
www.piazzadellavittoria14.it

[#2]  
Dr. Stefano Bogliolo

20% attività
0% attualità
0% socialità
GENOVA (GE)
PAVIA (PV)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2010
Buongiorno,
il riscontro di un mioma o fibroma nell'utero è piuttosto frequente, in generale nella post-menopausa i miomi tendono a rimpicciolirsi e a dare minor segni. Nel caso di Sua madre mi sembra di capire che non aveva in precedenza fatto controlli ginecologici e quindi non sapeva dell'esistenza del mioma, dunque nulla sappiamo del suo comportamento in post menopausa. Il mio consiglio è di fare un controllo dal Ginecologo con una ecografia transvaginale per valutare meglio le caratteristiche di questo mioma, la possibilità che un mioma diventi maligno è molto bassa ma non trascurabile e uno dei primi campanelli d'allarme è rappresentato dalla rapida crescita, soprattutto in post-menopausa, quindi in caso di crescita sarebbe indicato l'intervento chirurgico, così come se presentasse caratteristiche ecografiche sospette.
Per il fegato occorre che parli con il suo Medico di Famiglia, ma potrebbe bastare un pò di dieta.
Buona giornata
Dr. Stefano Bogliolo
Dirigente Medico I livello Clinica Osterico Ginecologica Fondazione IRCCS San Matteo Pavia

[#3] dopo  
Utente 758XXX

vi ringrazio per la rapida risposta.
si mia madre è in menopausa da 7 anni e non ha mai effettuato controlli, quindi non ci sono riscontri passati, in assenza di complicazioni è possibile un normale monitoraggio ogni 6 mesi? e fin quando le dimensioni non aumentano potremmo continuare a monitorare il tutto. il mioma all'utero potrebbe portare dolori all'addome in alto a dx, un pò più su del fegato?
un'informazione l'ecografia trans-vaginale in cosa consiste precisamente, è invasiva? grazie e scusate

[#4]  
Prof. Simone Ferrero

28% attività
0% attualità
12% socialità
CAIRO MONTENOTTE (SV)
GENOVA (GE)
ALBISOLA SUPERIORE (SV)
CHIAVARI (GE)
LOANO (SV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Mi sembra improbabile che il mioma possa causare dolori nella parte alta dell'addome. L'ecografia transvaginale è un'ecografia con una sonda introdotta in vagina, non è invasiva. Penso che il controllo a 6 mesi sia sufficiente; per una sicurezza anche maggiore puo eseguire un'ecografia transvaginale ora e una a 6 mesi.
Prof. Simone Ferrero
www.simoneferrero.it
www.piazzadellavittoria14.it

[#5] dopo  
Utente 758XXX

gentile dott.,
volevo chiederle adesso mia madre accusa anche dolori al basso addome quasi altezza ombellico, dalla visita del gastroenterologo gli ha evidenziato a seguito di palpazione il colon infiammato dovuto anche alla suo stato di agitazione, Le chiedo però, potrebbe essere il miona a causarle questi dolori o non vi è correlazione tra le cose.
inoltre ha eseguito analisi del sangue VES, EMOCROMO, SIDEREMIA, tutto nella norma.