Utente 515XXX
Salve a tutti dottori, vi scrivo per sottoporvi il mio caso che mi sta destando parecchia preoccupazione. 8 mesi fa ho avuto un rapporto più vigoroso del solito durante il quale ho avvertito parecchio male cessato subito appena finita l'azione. Il giorno seguente fitte all'ovaio dx (tipo male alla milza), durate 1/2 giorni. A distanza di 2 mesi, ho iniziato ad avvertire una sensazione di ovaio gonfio (sempre il dx) quando mi mettevo sdraiata prona, e tale sintomo compariva in prossimità del ciclo.
Il sintomo è durato fino ad agosto, poi per 2 mesi non ho avuto rapporti ed era sparito del tutto.
A ottobre ho ricomonciato ad avere rapporti ed eccolo che è tornato. La sensazione di gonfiore non era costante, però compariva in seguito ai rapporti e durava anche per una settimana. A volte avvertivo qualche fitta di dolore anche al sx ma cosa da poco. La situazione è però peggiorata: durante l'ultimo rapporto (20 giorni fa) ho avvertito male che si irradiava anche ad entrambi i reni. Il giorno dopo mi sono svegliata con il solito gonfiore ma anche con una sensazione di infiammazione della coscia dx ed entrambi i reni, durati per giorni.
Ad oggi l'unico sintomo rimasto è la sensazione di gonfiore e il rene dx che sembra "tirare" se mi chino in avanti.
Premetto che assumo la pillola da 5 anni, non ho problemi di minzione, intestino, stomaco eccetera, tutto regolare, solo una sensibilità al glutine che un po' trascuro e mi provoca a volte reflusso. Soffro inoltre di candida recidiva con perdite abbondanti che da mesi non riesco a debellare.
Il medico mi ha prescritto l'eco e secondo lui, avendo cambiato pillola un anno fa, questa non riesce a controllare a suff gli ormoni, provocandomi lo stesso cisti follicolari che però a causa della pillola non riescono a scoppiare. Io pensavo fosse l'infezione da candida visto che da mesi ho anche linfonodi gonfi reattivi.
Ho 23 anni e sono super ipocondriaca, non ci dormo più la notte. Secondo il vostro parere, cosa potrebbe essere?

[#1]  
Dr. Mario Arca

24% attività
4% attualità
12% socialità
OLBIA (SS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
ho letto la tua richiesta lunga e dettagliata e mi sono chiesto : perché non ha fatto un controllo dal ginecologo e dal gastroenterologo?
Eppure sono passati ben otto mesi!
E' ciò che ti consiglio.
Saluti,
Dr Mario Arca
Dottor Mario Arca
Ex Dirigente Medico ASSL OLBIA -TEMPIO
Studio Ostetrico Ginecologico
via Lorenzo Ghiberti n 65- 07026 olbia

[#2] dopo  
Utente 515XXX

La ringrazio per la risposta Dottore. Non ho fatto visite perchè per 2 mesi non ho avuto nulla e sono una di quelle persone che si reca dal medico solo se proprio sta male, pensando "tanto passerà da solo".
Domani ho l'ecografia.
Secondo il suo parere è più probabile che siano cisti o colpa della candida? Ci tengo anche a specificare che non ho perdite ematiche e il ciclo è regolare.

[#3]  
Dr. Mario Arca

24% attività
4% attualità
12% socialità
OLBIA (SS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
non sempre "tanto passerà da solo".
E' molto improbabile che si riscontrino cisti in chi assume regolarmente la pillola da tanti mesi, più frequente nel suo caso l'infezione micotica o anche un problema intestinale considerando l'intolleranza al glutine.
La visita evidenzierà se vi sono condizioni anatomiche , che possano giustificare l'insorgenza di un dolore intenso dopo un rapporto sessuale.
L'assenza di perdite ematiche associata a un ciclo regolare depone per una adeguata e regolare assunzione della pillola.
Saluti,
Dr Mario Arca.
Dottor Mario Arca
Ex Dirigente Medico ASSL OLBIA -TEMPIO
Studio Ostetrico Ginecologico
via Lorenzo Ghiberti n 65- 07026 olbia

[#4] dopo  
Utente 515XXX

La ringrazio ancora per la risposta Dottore. Il mio medico ipotizzò anche varicocele pelvico vista la sensazione di gonfiore e pesantezza della gamba destra, il rene che "tira" e il senso di gonfiore localizzato all'ovaio destro (quando sono seduta o rannicchiata scompare), tenuto considerato anche il fatto che sporadicamente soffro di emorroidi. Se l'esame di domani non rileverà nulla prometto che svolgerò ulteriori visite ed eventuali esami per individuare l'origine di tutti questi fastidi. La ringrazio