Utente 509XXX
Buonasera dottori,
vi ringrazio in anticipo per il lavoro che svolgete all'interno di questo utilissimo sito.
Vi pongo un quesito in attesa della visita ginecologica già prenotata.
E' una domanda forse un po' imbarazzante, ma su internet non ho trovato nulla di inerente.
Io ed il mio partner pratichiamo sesso anale circa 1 volta al mese. Sono tre volte consecutive che facendolo ho delle perdite vaginali di sangue anche abbastanza abbondanti, tanto da dover mettere l'assorbente fino al giorno successivo.
Tre volte su tre è successa questa cosa, e non riesco proprio a capire perché facendo sesso anale debba uscire il sangue da davanti (sia durante che dopo, per mezza giornata circa) e quale correlazione potrebbe esserci tra le due cose.

Questo tipo di incidente potrebbe essere sintomo di qualche problematica particolare?
Grazie, attendo vostra risposta.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prima di tutto è importante verificare che il sangue provenga dalla vagina ( ""perché facendo sesso anale debba uscire il sangue da davanti "") .
Seconda valutazione è quella di escludere patologie a livello della zona perianale come noduli emorroidari , ragadi anali o polipi dell'ampolla rettale .
Non ho la possibilità di verificare questo evento che anche a me sembra strano .
Si potrebbe pensare ad un tragitto fistoloso nel setto retto-vaginale (???) .
Molto difficile darle una risposta certa .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 509XXX

Sono certa che il sangue provenga dalla vagina perché come le dicevo per qualche ora sembrano quasi mestruazioni.
Anche io non so proprio cosa pensare e mi sembra molto strano
La ringrazio per la sua risposta

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Necessita di un controllo ginecologico , l'unico modo per avere certezze diagnostiche
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI