Utente 353XXX
Salve,
premetto che ho già chiesto consulti in neurologia, cardiologia, infettivologia, seguendo i consigli degli specialisti ma fin'ora non venendo a capo di nulla... Leggendo vari consulti qui, forse ho capito che dovevo rivolgermi ad uno gnatologo... Tagliando le miriadi di cose successe e sintomi che probabilmente erano causati da altro e che comunque forse non c'entrano nulla, adesso mi trovo in questa situazione:

- 2 mesi fa ho avuto il peggior mal di testa della mia vita con forte dolore alla tempia sx per circa 10 gg
senza cause apparenti o almeno nulla di rilevato dall RMN encefalo e tronco con mdc fatta di li a
- Bruxo e ho bruxato intensamente tanto da "dimezzarmi" i denti secondo il mio dentista da 2 mesi a oggi
- Ho un'anisocoria, o meglio una midriasi della pupilla sx
- emiparestesia emisoma sx (viso, braccio, gamba) escluse cause neurologiche da neurologo e risonanza
- al mattino ho gli occhi rossi e una goccia di sangue dalla gengiva del canino sx
- parestesie agli arti specialmente quando mi sdraio, se sto in piedi invece mi sento meglio (sensazione di "corpo diviso" sento tutti e 4 gli arti, li muovo etc. però li sento "diversamente")
- dolori articolari principalmente alle giunture (polsi, caviglie, ginocchia, gomiti, spalle)
- mi fa parecchio male la schiena sulla dx

RMN Encefalo, tronco, analisi del sangue, urine, visite neurologiche, insomma sono due mesi che entro ed esco da ospedali, asl ecc. Tutto negativo! (Tranne il rachide cervicale che mostra "slargamenti e protrusioni" che comunque a detta di 2 diversi neurochirurghi non possono causarmi quanto detto)

Vorrei capire:
- è possibile che mi sia infiammato i nervi così tanto col bruxismo?
- quest'infiammazione (dato che non c'è niente da un punto di vista di imaging o infettivo) mi sta veramente scocciando tanto che inizio a deprimermi perchè non mi sento bene, come faccio a farla smettere?

Perdonate l'ulteriore tentativo ma come ho già scritto nei precedenti consulti, dopo 2 mesi devo venirne a capo! Grazie

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché ha già fatto gli accertamenti abituali nel suo caso, riterrei giusto non trascurare un'ipotesi che spesso non viene presa in considerazione: il ruolo che nell'insorgenza della cefalea e di alcuni disturbo fo origine posturale alla colonna può essere sostenuto dalla malocclusione dentaria e dalla scorretta postura della mandibola. Infatti, sia in funzioni normali (deglutizione, masticazione) che patologiche (digrignamento, serramento) la mandibola, trascinata dai muscoli elevatori, ha la tendenza ad avvicinarsi alla mascella facendo perno sul condilo e fermandosi solo quando le arcate dentarie antagoniste entrano in contatto fra loro.Ma se questo contatto avviene per qualunque ragione (scheletrica, dentale, iatrogena, ecc.) in una posizione scorretta (morso profondo, deviato, retruso) ecco che, per un periodo di ore/giorno incredibilmente alto, indipendentemente dalla volontà o dallo stato di sonno o veglia, i muscoli masticatori risultano contratti, e predispongono all'insorgenza della cefalea.Se così fosse nel suo caso, le suggerirei di consultare anche un dentista esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) : non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità.Le suggerirei anche di dare un'occhiata, agli articoli linkati qui sotto, nell’ipotesi che vi possa riscontrare qualche elemento di somiglianza con il suo problema.Cordiali saluti ed auguri
auguri.http://wwwcitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdfN.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/98
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 353XXX

Grazie per la celere risposta.
Ho letto il suo articolo e sì, trovo alcuni aspetti simili rispetto a ciò che mi sta succedendo. Tuttavia io non sento dolore alla mandibola, ne rumori strani, ne scatti...
Poi l'articolo non risponde chiaramente alla mia domanda, ovvero: è possibile che il bruxismo, la malocclusione, la sindrom atm mi causi questa sensazione di "corpo diviso a metà"? Ne avverto entrambe le metà ma in maniera diversa, e spesso e volentieri a seconda della posizione/postura che assumo ecco le parestesie. Che ne pensa?
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Le disfunzioni dell'Art, allargate per compenso posturale ad altri distretti, possono comportare varie sintomatologia soggettive di difficile interpretazione, specie via rete, senza poter visitare il paziente.
cordiali saluti
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com