Utente 332XXX
Buongiorno, scrivo per avere delle delucidazioni in merito al percorso che ho finalmente deciso di intraprendere dopo tante sofferenze. Dunque, ho 22 anni e presento una biprotrusione con asimmetria e un sovraffollamento dei denti (canini sporgenti sia sopra che sotto su un lato del viso e due incisivi rientranti, inoltre ho l'incisivo centrale superiore leggermente più lungo dell'altro). Purtroppo sono arrivata ad un punto in cui per me questi denti storti rappresentano un serio problema psicologico e ho deciso di affrontare il problema una volta per tutte e finalmente iniziare a stare bene con me stessa. Mi hanno detto che la durata del trattamento sarebbe di tre anni e che dovrei estrarre 4 denti visto che non c'è spazio. Inoltre dovrei anche frequentare un logopedista. La cosa che però mi ha sempre bloccato dal mettere l'apparecchio è che io ho anche un click mandibolare, nel senso che quando mastico devo per forza "muovere" o spostare la mandibola da destra verso sinistra. Questo click è proprio sul lato del sovrafollamento dei denti. Mastico quindi nella posizione errata, poichè in questa posizione i denti da un lato non toccano. Ho provato a masticare nella posizione in cui i denti coincidono ma al movimento di masticazione la mandibola è debole e non riesco a mordere. C'è da dire che però questo click non mi ha mai causato problemi, nel senso che per ora non ho dolori o cose varie. Vorrei sapere se corro un rischio andando a "toccare" i denti e questo click che alla fine per ora non mi causa problemi oppure se posso procedere tranquillamente con l'apparecchio e con l'eventuale sistemazione del click. Sicuramente chiederò al mio dentista ma volevo anche altri pareri. Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, non è la prima volta che si rivolge agli esperti del sito. Ha spesso riferito cefalea, da lei e dai suoi Curanti definita emicrania con aura.
Ha però anche riferito problemi all'Articolazione temporo mandiboilare, qui definiti leggeri ("mi ha mai causato problemi"), ma in altro quesito descritti in modo da non poter confermare questa "leggerezza".
Il click è segno di una incoordinazione condilo.meniscale: il disco (o menisco) che si interpone fra il condilo mandibolare e la fossa nella quale si muove , in chiusura non segue il tragitto del condilo ma rimane dislocato in avanti. Aprendo la bocca il condilo ricattura il menisco e genera il rumore di click.
Si tratta di una situazione instabile e potenzialmente pericolosa , perché ad un certo punto, improvvisamente il menisco si può incastrare davanti al condilo e la bocca non si può nè aprire più di un paio di centimetri , né chiudere , perché il dolore lo impedisce.
Questo quadro acuto prende il nome di Locking (blocco): per fortuna non è , per ora , il suo caso.
Trova qualche notizia in più aprendo questo link:
http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellatm-gnatologia-classica/
N.B.: dopo aver aperto il link, si deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Nei casi di disfunzione dell'ATM è probabile che la cefalea , diagnosticata come emicrania con aura, sia invece un cefalea sostenuta dalla disfunzione delle ATM: quantomeno va posta una diagnosi differenziale, tutt'altro che scontata, quantomeno per esclusione, anche perchè è subentrato il sintomo "instabilità" , anche questo spesso riferibile a problemi di ATM.
Nei precedenti quesiti , nonostante i consigli ricevuti dai Colleghi Gnatologi, non trovo notizia che lei abbia intrapreso un adeguato approccio terapeutico di tipo gnatologico, volto cioè ad affrontare la disfunzione dell'Articolazione Temporo mandibolare.
Già le è stato consigliato di non iniziare un percorso ortodontico, specie se alquanto aggressivo (4 estrazioni), senza prima aver affrontato il problema ATM.
Non posso che confermare questo consiglio.
Trova qualche altra notizia sui sintomi da lei riferiti aprendo questi link.
Cordiali saluti ed auguri

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-cefalea-viene-bocca.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 332XXX

Si il problema dell'emicrania con aura sicuramente lo riferirò al mio dentista, ma aggiungo che ho avuto solamente 2-3 episodi a circa 13-14 anni, poi spariti per 7 anni e ricomparsi circa 10 mesi fa in un episodio singolo finora. A parte questi episodi finora sporadici non ho mai sofferto di mal di testa. Grazie per la risposta