Utente 516XXX
Salve, sono una ragazza di 25 anni
Cinque anni fa ho cominciato ad avvertire dei forti rumori mandibolari a sinistra: ho fatto una risonanza ed era risultata una sublussazione del condilo sx. Per anni ho portato il bite, controllandolo ogni mese dal mio dentista.
Poco tempo fa i dolori sono notevolmente peggiorati e ho fatto un'altra risonanza: la sublussazione non c'è più ma ci sono dei fenomeni di sclerosi subcondrale sx
Il chirurgo mi ha proposto un ciclo di infiltrazioni intrarticolari che ho fatto poiché avevo molto dolore.
Attualmente il dolore è ancora forte, fatico a masticare e a parlare, ho anche dei fastidi (fischi, ronzii) all'orecchio.
Ho provato anche dei cicli di fisioterapia ma la situazione è ancora la stessa.
Il chirurgo mi ha detto che ci sono questi fenomeni perché le due ossa muovendosi sfregano tra di loro.. e mi ha diagnosticato un disturbo cronico dell'ATM
Secondo voi cosa dovrei fare se nemmeno le infiltrazioni hanno funzionato?

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Prima di passare a soluzioni chirurgiche esistono altre vie terapeutiche conservative.Innanzitutto manca una diagnosi iniziale del disordine temporo-mandibolare,che può essere causata da malocclusioni,specie le seconde classi con morso profondo,traumi,trattamenti ortodontici o protesici incongrui,artriti(su base immunitaria),artrosi.Il risultato della prima RNM non aggiunge né spiega nulla a quello che è un esame clinico,la sublussazione può essere dovuta a lassita' ligamentosa,il click è un segno del TMD,ma va interpretato insieme ad altri sintomi:dolori articolari/muscolari,cefalea,vertigini,
acufeni,ridotta apertura della bocca,episodi di blocchi,ecc.Dalla seconda RNM ,(che dovrebbe riportare per intero perché manca la descrizione della posizione del disco in apertura e chiusura),è ipotizzabile una dislocazione non riducibile del disco,con iniziali lesioni degenerative condilari..
Ovviamente stiamo facendo ipotesi senza esame obiettivo,ma il sospetto di un locking cronico diventa più che una ipotesi.Inoltre non sappiamo che tipo di bite le sia stato prescritto ed abbia portato per anni,credo verosimilmente con assenza di benefici.Il consiglio è quello di farsi rivalutare bene da un esperto Collega Gnatologo,anche perché è lo specialista dell'ATM a differenza del Maxillo che sarà bravissimo nel suo campo,ma non ha competenze in materia.
Le allego dei link informativi di un esperto Collega Gnatologo


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-e-dolore-facciale.html


https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/821-tanti-tipi-di-bite-ai-denti-come-sceglierlo.html

https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/2613-disordine-temporomandibolare-quale-terapia.html





Se ha domande chieda pure



Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia