Utente 257XXX
Salve. Oggi è accaduto che mentre stavo diluendo un farmaco mi sono punta con l ago... istintivamente l ho infilato nella boccetta per diluirlo e poi una volta finito l ho cambiato con un altro ago sterile per fare l iniezione. Premetto che sono alle prime armi e che so di essermi comportata da irresponsabile...ma può esserci stata un interazione tra,il mio sangue e quello del paziente? C èqualche possibilità? Dopo è uscita qualche goccia di sangue....sono preoccupata... Vi prego rispondere, grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato

28% attività
0% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
ha fatto tutto un pasticcio.
Il rischio ,tuttavia , non lo corre lei, ma il paziente.
comunque , se è sicura di non avere o essere portatrice di epatite b e c,hiv,sifilide ed un altro milione di malattie contagiose non dovrebbero esserci problemi.

cordiali saluti
Dr. piero alessandro casonato

[#2] dopo  
Utente 257XXX

Innanzitutto grazie per la risposta. So che il rischio l ha corso il paziente perciò sono preoccupata....comunque ho fatto delle analisi verso dicembre e non sono ne affetta ne portatrice di alcuna malattia contagiosa. Ma dottore, mi scusi se le pongo questa domanda, ma quale la quantità di sangue minima per poter "infettare" e contagiare?

[#3] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato

28% attività
0% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
per le epatiti virali può bastare una sola particella virale , quindi tracce di sangue o siero.
cordiali saluti.
Dr. piero alessandro casonato