Utente 317XXX
Buongiorno... ho 38 anni e ho preso la varicella. Il corpo è pieno di bolle e in particolar modo sulle faccia e la testa non esiste cmq con non ne contenga una. Il mio medico mi stà facendo prendere ZOVIRAX 400 in compresse (2 x 5 volte al giorno).
Vi sarei grato se mi daste indicazioni su come comportarmi per evitare che rimangano macchie e segni sul viso.
Ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr.ssa Sandra Pezzilli

24% attività
0% attualità
12% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
le lesioni tipiche della Varicella sono vescicole con liquido poco opaco e sterili dal punto di vista batterico ma ad altissimo contenuto di particelle virali, per questo la malattia è altamente contagiosa finchè non subentri la fase crostosa. Quindi, in assenza di contaminazione da batteri normalmente presenti sulla pelle o esogeni, non dovrebbero formarsi pustole. Le pustole, queste sì, si formano per infezione batterica secondaria delle vescicole e possono lasciare cicatrici. Per prima cosa, quindi, bisogna evitare di toccarsi e soprattutto grattarsi le lesioni; mantenere mani e unghie perfettamente pulite. Se vi fosse prurito, usare un antistaminico blando, per esempio il Claritin (Loratadina) 10 mg la sera per 3-5 gg, questo per evitare di grattarsi durante il sonno e contaminare così le lesioni. Lavarsi sotto la doccia,almeno una volta al giorno, senza strofinare, utilizzando detergenti neutri in piccola quantità. Sulle lesioni più opache eo arrossate, che minacciano l'infezione secondaria, applicare pomata antibiotica senza corticoidi, tipo BacitracinaMupirocinaNeomicina e ancora meglio composti a base di Acido Fusidico, che offre un'ottima copertura antibiotica contro i germi della pelle. Nonappena comincino a formarsi le croste, evitare che si secchino eccessivamente (e siano ancora più pruriginose) applicando un sottile velo di olio di mandorle 1-2 volte al giorno, dopo la doccia. Raccomando infine l'uso di schermo solare totale appena la pelle migliora, poichè la pelle è molto vulnerabile all'azione della luce (non solo il sole) è può difendersi formando macchie nelle zone in cui vi erano lesioni.
Le auguro una rapida guarigione!
Dott.ssa Sandra Pezzilli