Utente 616XXX
Gentili Dottori,
il mio quesito riguarda mia madre, la quale si trova ad assistere mio padre affetto da cirrosi epatica HBV correlata. Per le terapie cui si sottopone, spesso infatti si trova in situazioni di potenziale contatto con il suo sangue (aghi per flebo, cerotti, tracce di sangue sugli indumenti da lavare, ecc.). I markers virali a cui si è sottoposta hanno fornito i seguenti risultati: aHBe* anti-Hbe POSITIVO H | HBeAg* HBeAg NEGATIVO | aHBc* anti-HBc POSITIVO H | aHBs* anti-HBs 27,04 IU/I (val. rif. <10=negativo 10-100=rip.dopo 1 anno >100=immune) | HBsAg* HBsAg NEGATIVO | HCV HCV NEGATIVO.
Vorrei sapere se è davvero necessario ripetere il test dopo un anno (come sembrerebbe dalla dicitura riportata nella colonna dei valori di riferimento per anti-HBs), se sia consigliabile la vaccinazione oppure risulta definitivamente immunizzata contro l'HBV. Abbiamo avuto pareri discordanti in proposito, non essendo sufficientemente elevato il valore dell'anti-HBs.
Grazie molte.

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Sua madre è immune per pregressa epatite.
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 616XXX

Gentile dr. Masala,
la ringrazio per il chiarimento fornito.
Probabilmente è stata la dicitura relativa all'anti-HBs presente nel referto (che invita a ripetere il test dopo 1 anno se il valore è compreso nel range 10-100) ad aver generato un po' di confusione in proposito.
Grazie ancora e buon lavoro.