Utente 428XXX
Salve sono un ragazzo di 18 anni . È un mese che soffro di dolori al torace,affanno,respiro corto e dolori e fitte che arrivano fino al collo . Tutto ciò mi porta mal di testa, dolore alle gambe, alle braccia . Ho fatto ecografia all'addome e tiroide , più esami del sangue completi , tutti negativi . Dopo 15 giorni Vado dal cardiologo che esclude problemi cardiaci . Ora da 7 giorni la tiroide e grossa , specialmente a sinistra , e mi fa male la gola quando ingoio. Ho continui dolori al torace e soprautto dolori addominali , nella parte alta dell'addome. Quando dormo è l'unico momento dove questi sintomi non si manifestano. Però da quando mi sveglio a quando vado a dormire inizia affanno ,respiro corto e dolori al torace . C'è da dire che questi sintomi sono accompagnati da eruttazioni dovuti alla mia preoccupazione , e sono dunque amplificati , però anche quando non sono in uno stato di ansia , ho questi sintomi . Cosa posso fare ?

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
che la sua componente ansiosa si sia impadronita della sua mente è dimostrato dal fatto che di notte non ha dispnea o respiro corto come dice lei.
Le patologie respiratorie organiche peggiorano proprio di notte.
Non la fanno dormire.
Poi mi scusi come fa a dire che la sua tiroide è gonfia e dolente? Ha conoscenze mediche? Sa palpare una tiroide?
A fronte di una Ecografia tiroidea negativa?
Al limite se la faccia valutare dal curante che le dirà sicuramente che si tratta di un muscolo indolenzito.
Che cosa può fare? Io le consiglio di curare senza indugio l'ansia, con i farmaci, affidandosi ad uno psichiatra.
Quando starà meglio potrà affiancare un percorso psicoterapeutico.

Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 428XXX

Grazie dottore per avermi ascoltato . Quindi secondo lei questi dolori al tiravo,al petto e soprautto al collo con rispettivi mal di testa , è solo una infiammazione che viene amplificata dal mio stato psicologico ?

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Prego.
Parrebbe proprio di si.
Se lei si facesse vedere dal Curante ne avrebbe la certezza che io telematicamente non posso darle.

Buon week-end,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.