test  
Utente 438XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 23 anni .
Quasi 9 mesi e mezzo fa ho avuto un rapporto non protetto con una donna..
Successivamente scopro che la ragazza ha avuto la sifilide e quindi corro a far i test per la diagnosi della sifilide ed eseguo la vdrl il tpha quantitativi e il test fta-abs igg treponema pallidum e tutti risultano negativi.
La mia domande sono :
1)nove mesi e mezzo sono idonei come periodo finestra?
2)in media quanto tempo ci vuole per la positivizzazione degli anticorpi della sifilide?
3)infine ipotizzando di aver contratto la sifilide e usato degli antibiotici e guarito, a prescindere gli anticorpi come il tpha e le igg rimangono positivi anche dopo la guarigione?
Adesso ho una compagnia che ho conosciuto poco tempo dopo quel rapporto e non vorrei trasmettergli nessuna malattia. Per un periodo ho usato degli antibiotici per una tonsilite per questo mi preme sapere maggiormente la domanda numero 3 perché non vorrei aver falsato gli esami con l antibiotico.
grazie per le eventuali risposte e il lavoro che svolgere un questo sito.
buonagiornata

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
si tranquillizzi.
Lei è stato fortunato e non ha contratto nessuna sifilide.
Gli antibiotici possono "decapitare" le manifestazioni cliniche della malattia ma non la sua sierologia.
Dopo nove mesi e con gli esami che riferisce negativi può essere sicuro di non avere mai contratto la Lue.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 438XXX

Grazie per le rassicurazioni dottor Caldarola.
Mi sono informato un po su questa malattia e se non ho capito male il tpha e le igg rimangono positive per tutta la vita anche se un soggetto guarisce completamente..o mi.sbaglio?
Quindi aver questi due esami negativi dopo 9 mesi esclude anche di averla eventualmente avuta e guarita.?
Dovrò ripetere il test dopo un anno x sicurezza?

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
in replica #1 c'è una risposta chiara e inequivoca.
Non mi pare il caso di ripetere le stesse cose.
Semmai rilegga con attenzione la replica che le ho indicato.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.