Utente 459XXX
Buonasera, volevo ricevere delucidazioni su un fatto che mi è capitato oggi pomeriggio.
Ho avuto un rapporto sessuale con un ragazzo, nel quale io ero insertivo, rapporto protetto con profilattico.
Solo che nel corso della penetrazione il profilattico si è rotto, io mi sono accorto subitissimo del fatto e ho ritirato il pene, e lo ho lavato abbondantemente.
Ho fatto una chiamata col mio medico che mi ha relativamente tranquillizzato, dicendo che il rischio c'è, ma è basso.
Questa persona con cui ho avuto il rapporto afferma di essere sano, ma mi fido poco dato che non lo conosco benissimo e so che ha avuto diversi rapporti.
È il caso che mi rechi al pronto soccorso per una profilassi post esposizione oppure il gioco non vale la candela?
Ho saputo che è un trattamento abbastanza pesante e che può avere effetti collaterali tipo vomito, diarrea eccetera..

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
essendo lei l'insertivo il rischio è molto basso per HIV.
Credo proprio che sia il caso di conservare la candela per altre eventualità.
Non è esente però dal rischio di tutte le altre MST (per esempio sifilide, gonorrea ecc.)
O ne parla con il suo curante e si fa seguire da lui o si rivolge ad un centro per MST della sua città, o ancora ad un infettivologo di sua fiducia.
Perchè i test vanno fatti con criterio e con tempistiche ben stabilite.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 459XXX

Grazie mille per la risposta, anche il mio medico curante ha detto la stessa cosa. Sono un po' più tranquillo, mi rivolgerò ad un centro MTS per monitorare la situazione.
Un saluto e grazie ancora per la chiarissima risposta.