Utente 194XXX
Chiedo questo consulto per una questione che ritengo delicata.
Mio marito ha scoperto di essere nato con la sifilide. La madre ha contratto questa malattia da giovane, ma l'ha curata ed al momento della gravidanza non presentava più sintomi.

Vorrei sapere se ci possono essere rischi di contagio per me o per un eventuale figlio.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Cara Signora,
"Mio marito ha scoperto di essere nato con la sifilide"
Come l'ha scoperto e chi ha fatto la diagnosi di sifilide congenita?
Presenta la triade di Hutichinson?
Ha anomalie di organi e apparati riconducibili alla infezione treponemica mai curata?
I test sierologici di I e II livello come si presentano?
Se non si hanno questi dati non ci si può esprimere, tenendo conto che è già difficile una consulenza su un argomento così complesso per via telematica.
Provi a fornire qualche dato concreto in più. Se vuole.
Cari saluti
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.