Utente 123XXX
Da oltre un mese ho dolori iniziati agli arti inferiori (sopratutto gamba sinistra) che si sono estesi poi anche alle braccia e alle articolazioni dei polsi-mani, dolori diversi da una lombosciatalgia in quanto interessano l'osso e non solo il muscolo. Una grande stanchezza e febbricola intermittente (37-37.2). Ho avuto un abbassamento della sideremia a 26 (in una precedente analisi di marzo la sideremia era addirittura 232, bilirubinemia alta), l'emocromo cmq è buono e a parte la VES a 25 e MCHC 34.8 le altre analisi sono normali, per cui è stata esclusa qualsiasi forma di anemia, dal centro di ematologia di Via benevento.
Dal tampone faringeo risulta lo streptococco beta emolitico di classe A, ma la TAS è normale, per cui il reumatologo non ritiene che lo streptococco sia la causa dei miei dolori, ma pensa a delle problematiche posturali. Il test per la mononucleosi è negativo e sto aspettando il risultato di altri esami ANA e simili.
a) Vorrei sapere se lo streptococco puo' essere la causa anche se la TAS non è alterata
b) se è possibile che io abbia una patologia polmonare (avendo sofferto da piccola di pleurite al polmone sinistro)
c) che altri esami posso fare e a che santo debbo rivolgermi visto che è un mese che giro inutilmente, sono dimagrita e non sto in piedi (è possibile tentare un ricovero anche se non è una cosa urgente?)
ps. ho iniziato cmq una scatola di antibiotici "Clavulin" per togliere lo streptococco.


Grazie
Cristina

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2004
Cara Cristina,

sicuramente il versante immuno-reumatologico è da indagare (infatti ho letto che sei in attesa di conoscere i risultati di alcuni test immunologici). Non credo molto alla problematica posturale e l'abbassamento della sideremia con la VES mossa mi farebbe pensare più ad un fatto infiammatorio-infettivo. Una RX del polmone può essere sempre utile. Inoltre se la sintomatologia persiste un ricovero ospedaliero può anche essere opportuno per studiare la situazione più estesamente. Purtroppo il limite di una consulenza via internet è proprio quello di non vedere il paziente (e quindi non poterlo visitare) e di non avere tutta un anamnesi completa.

con i migliori auguri, molto cordialmente

Dr. Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 123XXX

Grazie per la sollecita risposta.
Conosco benissimo il limite di una consulenza via internet, il problema per me è trovare una figura di medico competente che individui il problema: è un mese che procedo a tentativi completamente "autogestiti". A partire dal mio medico di base che non mi ha nemmeno prescritto le analisi, ma si è limitato a segnarmi 12 cicli di piscine d'acqua calda ad Abano Terme (almeno forse a quest'ora ero in vacanza...), trovo serie difficoltà nell'individuazione di un medico che faccia un quadro generale.

Puo' aiutarmi in tal senso a trovare una persona cui rivolgermi qua a Roma?
Diventa difficile in alcune situazioni, sopratutto per chi vive da solo, armarsi di coltello e andare avanti nel SSN. Ma questo lei dovrebbe saperlo meglio di me, credo.
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2004
Cara Cristina,

capisco benissimo la difficoltà alle volte di trovare luce in una situazione controversa. Ti chiederei la gentilezza di contattarmi nella mia mail privata per poterti dare i recapiti di un professionista che credo faccia al caso tuo.

Un caro saluto

Dr. Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#4] dopo  
Utente 123XXX

Le ho scritto alla sua mail del Policlinico. Grazie.