Utente 575XXX
Mia figlia, affetta da disabilità intellettiva, ha ottenuto, a seguito della visita da parte della commissione medica USL e della commissione di verifica INPS, il riconoscimento dell'invalidità civile con attribuzione del codice 06 (Invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e con necessità di assistenza continua, non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita). E' stata riconosciuto inoltre la situazione di handicap grave (art.3 commi 1 e 3 L.104) ma non l'indennità di accompagnamento. Prima dei 18 anni abbiamo ottenuto l'indennità di accompagnamento su sentenza del giudice dopo aver fatto ricorso.
Il medico legale che ci ha assistito durante le visite ritiene che vi sia stato un'errore da parte dell'INPS poiché, a suo giudizio, l'attribuzione del codice 06 da diritto automaticamente all'indennità di accompagnamento.

Si tratta effettivamente di un errore oppure dovrò fare nuovamente ricorso?

Inoltre non mi spiego come mai il riconoscimento dell'indennità di accompagnamento viene riportato sul verbale della L.104. L'indennità non è più attinente all'invalidità civile?

Ringrazio per le risposte.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Da quanto scrive sua figlia ha avuto il riconoscimento dell'indennità di accompagnamento (codice 06) e di handicap grave; dovrebbe avere 2 verbali distinti con queste indicazioni. Ma chi lo dice che sua figlia non ha avuto l'accompagnamento ? bisognerebbe comunque vedere i verbali, se ha dei dubbi può telefonare all'ufficio invalidi oppure rivolgersi ad un patronato.
Sul verbale della legge 104 può essere scritto il grado d'invalidità civile.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 575XXX

Abbiamo infatti ricevuto due distinti verbali, quello della visita medica dove risulta il codice 06 e quello ai sensi della L.104/92. Su quest'ultimo c'è segnato un "NO" per ciò che riguarda il riconoscimento dell'indennità di accompagnamento. Per questo chiedo lumi sulla legittimità di questa incongruenza. In particolare mi interesserebbe sapere se l'indennità di accompagnamento scaturisce automaticamente dall'attribuzione del codice 06 oppure la commissione può decidere discrezionalmente sull'opportunità di concedere tale indennità.

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Il verbale che dà diritto all'accompagnamento è il primo (quello della visita medica), pertanto la figlia ha avuto l'accompagnamento. Se ha dei dubbi telefoni all'ufficio invalidi.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona