Utente 115XXX
Buongiorno,

prima di tutto, un sincero grazie per il servizio efficiente e gratuito che ci offrite.

Ho avuto spesso a ceh fare con lavorazioni di mettalli, quali alluminio, piombo ect..ect..
Volevo gentilmente chiedere se ci sono degli esami attendibili che posso fare per verificare il mio stato di salute in merito alla concentrazione di questi metalli.

1) Che esami mi consiglaite di fare?
2) Posso farmeli prescrivere dal mio medico curante?

Grazie mille

[#1] dopo  
2386

Cancellato nel 2011
Per il piombo sicuramente ci sono indicatori di dose e di effetto; per l'alluminio un po' meno. Questi esami devono tuttavia essere mirati ad un effettiva esposizione. Se ritiene di aver avuto dei danni legati all'accumulo di metalli a cui é stato esposto durante l'attività lavorativa le sconsiglio di eseguirli per mezzo del suo medico curante. Le consiglio invece di rivolgersi ad un istituto di medicina del lavoro o ad una unità ospedaliera di medicina del lavoro tramite prescrizione del suo medico curante. Valuteranno il caso nella sua completezza e non soltanto per mezzo di un semplice esame del sangue.