Utente 294XXX
Salve,
ho 30 anni e da 3 anni lavoro come tecnico assistenza clienti per un call center stando al telefono 8 h al giorno con 3 pause totali di 1 h.
Da circa 1 mese e mezzo ho forti dolori mandibolari e difficoltà e stanchezza nel parlare .
Per il momento sto usando un bite che è abbastanza fastidioso e dovrò tenere fisso per al massimo un anno.
Il medico del lavoro mi ha prescritto di stare 1 mese con assenza di attività fonetica , posso chiedere di essere spostata in un altro settore definitivamente?

[#1] dopo  
Dr. Gianluca Armieri

20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
Qualora la causa della sua patologia fosse anche solo ipoteticamente correlabile con la sua attività lavorativa ritengo normale un suo ricollocamento in un'altra mansione. Ritengo opportuno comunque eseguire degli esami specialistici e diagnostici che chiariscano meglio l'origine e la gravita del suo stato fisico, sempre grazie alle indicazioni del suo Medico Competente e Curante.

[#2] dopo  
Dr. Marco Capozza

40% attività
16% attualità
16% socialità
TRICASE (LE)
LECCE (LE)
MATINO (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
a cosa ha attribuito la necessità di usare il byte il suo dentista? Non ha avuto miglioramenti durante la terapia?
cordiali saluti
Dott. Marco Capozza
http://www.dentista-lecce.com
mailto: dentista.salento@gmail.com

[#3] dopo  
Utente 294XXX

per ora lo sto usando da 3 giorni e al lavoro ho avuto un esonero di un mese dall'attività fonetica.Il medico mi ha prescritto il byte x via della disfunzione all'atm causata dall'occlusione sbagliata (morso profondo con mascella arretrata)

[#4] dopo  
Utente 294XXX

Salve ancora,
purtroppo il problema non si è risolto e l'esonero è stato prolungato, in caso il medico del lavoro dovesse ritenermi non + idonea per quella mansione avendo un contratto a tempo indeterminato l'azienda potrebbe effettuare un licenziamento o sarebbe tenuta per legge a collocarmi in un altro settore?

[#5] dopo  
Dr. Gianluca Armieri

20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
L'azienda è obbligata a ricollocarla in altra mansione sempre che sia presente nell'organigramma, altrimenti la potrebbe licenziare. Ovviamente il licenziamento non è inevitabile; bidogna verificare le dimensioni dell'azienda, le mansioni presenti, le sue attitudini lavorative, ecc. Ci tenga al corrente dell'evoluzione della sua problematica.

[#6] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Per essere licenziata la situazione e la patologia dovrebbero essere gravi e non ci dovrebbe essere la possibilità di un ricollocamento in azienda, qualora non fosse d'accordo con un eventuale giudizio di non idoneità, può fare ricorso contro il giudizio del medico competente (entro 30 giorni dal ricevimento)alla Medicina del Lavoro dell'ASL di competenza (art. 17 D.L. 626).
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona